VINO. Lazio, regione dice no ai trucioli per l’invecchiamento

La regione Lazio si oppone all’utilizzo di trucioli di legno per l’invecchiamento del vino. Con una mozione, presentata dal vicepresidente Guido Milana e sottoscritta da molti esponenti di maggioranza e opposizione, l’assemblea chiede al governo regionale di impegnarsi in tutte le sedi, compresa la Corte di Giustizia europea, nella difesa della qualità e del lavoro delle imprese i vinicole del Lazio.

"La pratica dei trucioli – ha spiegato Milana – era già usata dai produttori americani, sudafricani, sudamericani e australiani ma finora interdetta ai produttori europei. Riteniamo che in assenza di chiare indicazioni in etichetta, i trucioli di legno nei processi enologici possano costituire un inganno per i consumatori e un elemento di mancata tutela delle produzioni vinicole di qualità presenti nella nostra Regione".

Comments are closed.