VOLONTARIATO. Servizio civile, vincono i service a discapito delle associazioni

Ha suscitato polemiche la classifica dei primi 40 enti che si sono visti assegnare i giovani del servizio civile. I dati rilevati indicano un crollo "clamoroso" delle associazioni volontarie e un boom dei service, ovvero gli enti intermediari che gestiscono, in outsorcing, i volontari per conto di altre società pubbliche e private. Fabrizio Cavalletti, responsabile della Caritas, ha affermato che questi enti "non hanno legami con i ragazzi e il territorio". Dura anche la reazione del presidente dell’Anpas Fausto Casini che a Vita no profit ha detto: "Chiederemo un bando straordinario".

In difesa di questi enti si è pronunciato, invece, Claudio Di Blasi dell’associazione Il Mosaico: "Progettiamo meglio il lavoro, per questo vinciamo". Appare "sconcertante" la caduta, in graduatoria, dell’Associazione italiana ciechi che dal terzo posto retrocede al 36/mo.

Comments are closed.