WELFARE. Emilia Romagna, in arrivo 37 mln di euro per strutture assistenziali e “alloggi sociali”

Presto un’opportunità in più per disabili, anziani, immigrati e soggetti in condizioni di povertà residenti in Emilia Romagna. La Giunta regionale ha infatti varato un piano di finanziamento per immobili da destinare a persone svantaggiate o non autosufficienti. L’investimento previsto per il 2008 è pari a 37,443 milioni di euro e sarà assegnato a Comuni, Aziende Usl, Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) e soggetti privati no profit. Oggetto del provvedimento la realizzazione o la ristrutturazione di edifici socioassistenziali e sociosanitari e di alloggi sociali temporanei.

Il programma regionale stabilisce che la gestione delle risorse spetti alle Conferenze territoriali sociali e sanitarie e ai Comitati di Distretto. Precisi i parametri su cui verà effettuata la valutazione delle strutture: accessibilità, fruibilità, autonomia, domotica, comfort, risparmio energetico ed idrico, ecosostenibilità e basso impatto ambientale, uso di materiali riciclabili, conformità alle normative regionali e nazionali. "Si tratta – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali della Regione Anna Maria Dapporto – di un forte passo in avanti per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini e per valorizzare, dopo l’approvazione del 1° Piano sociale e sanitario, il ruolo delle Conferenze territoriali sociali e sanitarie e dei Distretti, impegnati nel garantire un riequilibrio territoriale in termini di distribuzione di strutture e di individuare i fabbisogni più vicini alle esigenze dei propri territori".

Comments are closed.