WWF chiede all’Ue leadership e impegno per attuare Protocollo Kyoto

Oggi e domani si terrà a Bonn un seminario con l’obiettivo di tracciare un bilancio delle azioni intraprese dai governi per l’attuazione di quanto prescritto dal Protocollo di Kyoto sui cambiamenti climatici.

"Una leadership riconosciuta dall’Unione Europea ed un suo forte impegno sul Protocollo" è ciò che chiede il WWF oltre a delineare le tre priorità che dovrebbero occupare i governi nei prossimi anni: l’impegno a contenere il tasso di riscaldamento globale medio al di sotto dei due gradi centigradi; l’impegno a realizzare drastici tagli alle emissioni di CO2; lo svolgimento dei futuri negoziati nell’ambito del Protocollo di Kyoto poiché i Paesi contraenti sono gli unici ad essersi impegnati a combattere a livello internazionale i cambiamenti climatici.

Energia rinnovabile ed efficienza energetica – ha sostenuto Gianfranco Bologna, rappresentante WWF – sono la chiave della strada verso un sistema a basse emissioni: offrono ampie possibilità che bisogna sfruttare al più presto. I paesi industrializzati – ha concluso Bologna -devono sostenere questa necessaria transizione.

Comments are closed.