Ambiente. Reach, Commissione Ue invita il Parlamento a una soluzione equilibrata

La proposta della Commissione Europea sul Reach (Registrazione, valutazione e autorizzazione degli agenti chimici), è attualmente all’esame del Parlamento UE. Nel corso di un’audizione pubblica ai deputati, i commissari hanno sottolineato l’impegno dell’esecutivo europeo a supportare il raggiungimento di una soluzione equilibrata per l’adozione del provvedimento.

Secondo la Commissione le imprese che, in un anno, producono o importano più di una tonnellata di sostanze chimiche dovranno essere registrate in un database e dovranno prendere e comunicare misure adeguate per controllarne i rischi. "E’ il giusto momento per l’industria – ha dichiarato il commissario per l’ambiente, Stavros Dimas – di fornire le informazioni necessarie sulle sostanze chimiche al fine di garantire il loro utilizzo senza pericolo. I cittadini europei hanno il diritto di attendersi un alto livello di protezione per la loro salute e per l’ambiente".

Comments are closed.