ASSICURAZIONI. Polizze dormienti, Camera e Governo cercano una soluzione

La questione delle polizze dormienti potrebbe giungere finalmente a soluzione. Oggi è iniziato alla Camera l’esame del decreto legge 40/2010, quello che ha precisato che le polizze la cui prescrizione si è verificata prima del 28 ottobre 2008 sono recuperabili. "Il Governo sta cercando di trovare una soluzione al problema delle polizze dormienti che sia in coerenza con le esigenze di stabilità dei conti pubblici e che non comporti oneri finanziari aggiuntivi". E’ quanto ha affermato il relatore al dl incentivi, Marco Milanese, nell’Aula della Camera, durante la sua relazione in sede di discussione generale sul provvedimento. "Come relatori – ha detto Milanese – stiamo operando congiuntamente al Governo ulteriori approfondimenti per cercare di risolvere una problematica sollecitata da tutti i colleghi presenti in sede referente e rispetto al quale il Governo ha assunto l’impegno a valutare ogni possibile esito in grado di andare incontro alle esigenze dei consumatori rispetto alla materia delle devoluzioni del fondo depositi dormienti delle polizze assicurative non reclamate, ovviamente sempre in coerenza con le esigenze di stabilità dei conti pubblici e dunque in assenza di oneri finanziari".

Altroconsumo ricorda, infatti, che il decreto 40/2010 indica che devono rimanere al fondo i versamenti già effettuati, anche se relativi a polizze che rispettano i termini indicati per riavere i soldi. Resta, inoltre, irrisolto il problema delle polizze prescritte a partire dal 28 ottobre 2008: i soldi restano al fondo, anche nel caso in cui il contratto indichi chiaramente che il rimborso del capitale avverrà entro 10 anni dall’evento.

Infine, Altroconsumo denuncia che le compagnie continuano a non informare i risparmiatori, nemmeno nei casi in cui hanno diritto a ritirare i soldi. Sicuramente è possibile recuperare i soldi investiti in Poste Vita, che ha dichiarato di non avere ancora fatto alcun versamento al Fondo. Altroconsumo invita i possessori di polizze Poste Vita prescritte prima del 28 ottobre 2008, a chiedere subito il rimborso del capitale, tramite il modulo che si trova sul sito dell’Associazione. Lo si puo’ inviare con raccomandata a.r. direttamente all’ufficio postale o inviando una lettera scritta a Poste Vita s.p.a. – ufficio liquidazioni – piazzale Konrad Adenauer, 3 – 00144 Roma.

Comments are closed.