INFORMAZIONE. Rai, Federconsumatori e Adusbef chiedono un’indagine alla Corte dei Conti

Già martedì scorso Federconsumatori aveva denunciato l’imperterrito tentativo di depotenziare la Rai ed il suo importante e prezioso ruolo di servizio pubblico, creando così un danno al Paese intero. L’Associazione aveva annunciato un esposto alla Corte dei Conti ed oggi Federconsumatori fa sapere che la denuncia è stata presa in considerazione.

"L’ennesima scelta sbagliata (il riferimento è alla chiusura di Anno Zero) che danneggerebbe i cittadini, privandoli di un importante programma di informazione ed approfondimento (ambiti fondamentali sui quali basare il palinsesto del servizio pubblico), ma che causerebbe anche gravi ripercussioni per l’azienda stessa, dal momento che verrebbero a mancare le importanti risorse incamerate grazie al programma di Santoro".

"A questo punto ci aspettiamo, da parte della Corte dei Conti, un’indagine rigorosa che faccia luce su questa ed altre scelte che rischiano di compromettere sempre di più la qualità del servizio pubblico – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef – Ne è un esempio anche quanto accaduto nel 2009 quando si fece saltare l’accordo tra Rai e Sky, con il bel risultato di una perdita di circa 90 milioni di euro annui per la Rai e molte famiglie impossibilitate ad usufruire dei programmi del servizio pubblico in quelle zone dove il segnale Rai viene captato solo attraverso Sky. Su tali questioni – concludono i Presidenti – attendiamo delle pronte risposte da parte del CDA Rai ed in particolare dal Presidente Garimberti".

Comments are closed.