OSSERVATORIO. Assicurazioni auto a confronto

Individuare la giusta assicurazione auto non è un’impresa semplice per i non addetti ai lavori. Gli automobilisti italiani, inoltre, sono particolarmente svantaggiati in quanto le polizze made in Italy si attestano su valori più elevati rispetto al resto d’Europa. Tuttavia una valida opportunità per abbattere i costi è valutare le migliori assicurazioni: confrontare le assicurazioni ConTe con quelle Quixa o Generali può essere una valida soluzione per selezionare rapidamente la polizza più vicina alle nostre richieste.

 

Secondo le stime di Ania la raccolta premi nel ramo danni potrebbe crescere del 5,5% rispetto all’anno passato. In questo modo le compagnie assicurative potrebbero abbassare i prezzi applicati alle assicurazioni auto. La dinamica sarà influenzata da una ripresa dei premi nel settore Rc auto, dopo che nel triennio 2007-2009 la raccolta è diminuita complessivamente dell’8%.

 

Gli adeguamenti resi necessari dall’innalzamento del massimale minimo di garanzia obbligatorio (entrato in vigore nel dicembre 2009) e la necessità di riportare in equilibrio i conti tecnici fanno prevedere un aumento del volume complessivo dei premi per il 2010 di circa il 3%-4% rispetto al 2009. Lo dimostrano i dati del settore assicurazioni auto che segna un aumento dell’1,5% dei premi del primo trimestre 2010 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nonostante questo il prezzo che il consumatore deve corrispondere per la propria polizza è in continuo aumento. Per questo oggi vi poponiamo un confronto tra le assicurazioni auto per dimostrare come sia possibile risparmiare. Abbiamo creato un profilo: un giovane che desidera assicurare la nuova auto, una Peugeot 206 Enfant Terrible 1.4 tre porte del valore di 11.200 euro.

 

Emergono alcuni risultati ve ne proponiamo tre. La prima assicurazione auto in ordine di convenienza è ConTe è il nuovo marchio della sezione italiana di EUI Limited, società facente parte del gruppo britannico Admiral Group plc. Admiral Group, quotata alla borsa londinese, è nel Regno Unito una delle principali compagnie assicurative che si occupano di vendita diretta di RC Auto. La compagnia è costruita per adattarsi alle esigenze dei propri clienti. È infatti l’unica compagnia diretta ad utilizzare un metodo di profiliazione dettagliato che le permette di conoscere ogni assicurato e fornirgli un servizio su misura. I dati immessi rivelano che il prezzo che il cliente dovrà corrispondere annualmente è pari a 341 euro.

 

La seconda assicurazione auto in ordine di convenienza è Direct Line, la compagnia online più famosa al mondo che offre ai propri clienti un servizio efficiente e semplice. La polizza può essere stipulata comodomante da casa propria attraverso il telefono. Per chi sceglie Direct Line entro il 4 agosto, la compagnia offre 9 settimane e mezzo di rcauto gratuita. Dai dati immessi nel sistema di confronto, emerge che il premio che il cliente dovrà corrispondere annualmente è pari a 345 euro.

 

La terza assicurazione auto in ordine di convenienza è Zurich Connect, la compagnia online del gruppo Zurich nata nel 2008. Ai nuovi clienti offre la possibilità di confrontare il prezzo in relazione alla precedente polizza se il costo della nuova assicurazione è più alto, la compagnia regalerà 100 euro in buoni benzina. In base ai dati immessi nel sistema di confronto, emerge che il cliente dovrà corrispondere annualmente 378 euro. I dati presentati sono indicativi per il profilo creato. Confrontare le assicurazioni auto prima di scegliere è un buon modo per non sbagliare e per risparmiare.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.