OSSERVATORIO. Effetto crisi, i giovani rinunciano all’auto: troppo costosa

Risparmiare sui costi dell’assicurazione auto è un’esigenza di ogni automobilista. Cambiare compagnia assicurativa conviene, è risaputo infatti che cambiare polizza Rca comporta un risparmio notevole per le tasche degli automobilisti. Per capire quali sono le opportunità più vantaggiose del mercato è possibile mettere le migliori assicurazioni auto del momento a confronto così da individuare in fretta le soluzioni più vantaggiose.

 

Circolare senza assicurazione auto è contro la legge e comporta numerosi rischi per chiunque circoli su strada. Per questa ragione la nuova Legge di Stabilità aumenterà i controlli sulle auto senza assicurazione per mezzo di nuovi sistemi di monitoraggio dei veicoli su strada.

 

Secondo una ricerca elaborata dal Centro Studi Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere presenti in Italia i giovani italiani, pur di risparmiare qualche soldo, preferiscono rinunciare all’auto: sono in calo gli acquisti di automobili da parte dei giovani tra i 18 e i 29 anni, che sono passati sono passati da 30 autovetture per 1.000 giovani nel 2005, alle 23 del 2010 (dati ottenuti rapportando le immatricolazioni ai dati Istat sulla popolazione). Colpa del caro-auto: tra prezzo d’acquisto, tasse, manutenzione, benzina e assicurazione auto, i costi lievitano e sono sempre meno i ragazzi che possono permetterseli.

 

“Mentre la flessione complessiva del mercato globale dei privati nei 5 anni è stata del 17% – spiega Sirio Tardella, Direttore del Centro Studi dell’Associazione – quella delle fasce giovanili si è attestata addirittura al 28,4%”. Tra le ragioni di questo calo c’è senza dubbio “la difficoltà reddituale delle fasce giovanili, connesse alla precarietà occupazionale e alle crescenti problematiche di accesso al credito”. Chi riesce nonostante tutto ad acquistare una quattro ruote, si trova poi a dover sostenere costi spropositati per il suo mantenimento, a cominciare dai costi assicurativi, che per i giovani sono ancor più elevati della media. Così la quota di mercato delle immatricolazioni attribuibili ai giovani dai 18 ai 29 anni è passata dal 13,8% del 2005 all’11,9% del 2010, per scendere al 10,7% nella prima metà del 2011.

 

Come possono fare i giovani italiani a contrastare il caro-auto? Gianni Filipponi, Direttore Generale dell’Unrae, auspica l’adozione di una “politica di agevolazione al credito per i giovani che si accingono ad acquistare la loro prima autovettura”, che porterebbe ad una “domanda aggiuntiva di circa 50.000 immatricolazioni annue”. Una volta ottenuta la macchina dei propri sogni, per risparmiare è indispensabile scegliere la polizza auto giusta, puntando sulle assicurazioni on line e confrontando numerosi preventivi con l’aiuto del servizio di confronto di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di 20 compagnie tra cui Direct Line, Genialloyd, Quixa, Dialogo e molte altre.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

 

Comments are closed.