OSSERVATORIO. Fiori d’arancio e prestiti personali

Settembre è mese di matrimoni. Il giorno più importante per gli sposi si avvicina e il nido d’amore è ancora da arredare. Le cose da fare sono tante ma i mobili non possono aspettare; per il matrimonio tutto deve essere pronto. E allora come fare? Le banche e le concessionarie offrono alle giovani coppie la possibilità di richiedere prestiti personali per finanziare l’acquisto di mobili e arredamento in genere. Le possibilità sono molte ma per scegliere il prodotto adatto è sempre bene  informarsi sui prestiti personali per capire qual è il più adatto alle proprie esigenze del momento. Per questo abbiamo creato un profilo da immettere nel sistema di comparazione di Supermoney. Il profilo è il seguente: il richiedente desidera ottenere 10 mila euro per l’acquisto di mobili e desidera restituirli in 48 mesi. Il prestito sarà coperto da un’assicurazione a tutela del cliente e della concessionaria in caso di impossibilità da parte del primo a restituire la somma erogata. Attraverso il confronto emergono alcuni risultati, presentiamo i tre che più si adattano alle esigenze del contraente fittizio.

Quando si richiede un prestito, però, è importante prendere in considerazione diversi fattori e prestare attenzione. Innanzitutto bisogna essere certi di avere la possibilità di restituire il finanziamento che ci è stato accordato in modo agevole, e poi sarebbe consigliabile prendere visione delle normative riguardanti i prestiti. In questo senso ci viene in aiuto proprio l’Unione Europea con una direttiva, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 4 settembre che tutela tutti coloro che richiedono un finanziamento collegato all’acquisto di beni e servizi.

Il primo prestito personale è Risolto di Santander pensato per diverse finalità di finanziamento quali: acquisto di auto o moto, ristrutturazioni, arredamento e mobili, viaggi e vacanze, salute e benessere, cerimonie e esigenze di liquidità. L’importo finanziabile può essere compreso tra un minimo di 1.500 euro e un massimo di 30 mila euro, restituibili in un periodo compreso tra i 12 e i 120 mesi. La rata che il cliente dovrà corrispondere alla concessionaria è pari a 255 euro; il TAEG applicato è pari all’11,31%.

Il secondo prestito è Classic di Elastys, pensato per chi desidera ottenere liquidità per realizzare i propri progetti o acquistare oggetti senza dover giustificare i motivi della richiesta. L’importo finanziabile è compreso tra un minimo di € 500 e un massimo di € 10.000 per i nuovi clienti e compreso tra un minimo di € 5.000 e un massimo di € 20.000 per chi è già cliente. La durata del finanziamento può essere compresa tra un minimo di 24 mesi e un massimo di 120 mesi. La rata che il cliente dovrà corrispondere a Elastys è pari a 260 euro; il TAEG applicato è pari al 12,64%.

Il terzo prestito personale è Rinnova di Unicredit Family Financing pensato per coloro che desiderano ristrutturare un immobile pagando ratealmente e senza dover rilasciare garanzie ipotecarie o acquistare mobili per arredare la propria abitazione. L’importo finanziabile è compreso tra un minimo di 5 mila euro e un massimo di 30 mila euro. La durata del finanziamento può essere compresa tra un minimo di 18 mesi e un massimo di 84 mesi. La rata che il cliente dovrà corrispondere mensilmente è pari a 261 euro; il TAEG applicato è pari al 12,75%. I prestiti personali presentati sono indicativi per il profilo creato. Prima di richiedere un finanziamento è bene effettuare un confronto tra le diverse proposte presenti sul mercato in modo da trovare il prodotto che più di avvicina alle proprie esigenze. Inoltre è bene valutare la propria capacità di spesa, in modo da non cadere nell’impossibilità di restituire la somma ottenuta.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.