OSSERVATORIO. Rinnovabili, il 92% degli italiani punta sull’energia solare

Per il taglio della bolletta energetica vi sono tre rimedi fondamentali: per prima cosa il consumatore può rivolgersi alla rete confrontando le migliori tariffe per l’elettricità o il gas; secondariamente, è possibile adottare in famiglia un atteggiamento più consapevole che riduca gli sprechi di energia; da ultimo, ma importantissimo, sarebbe utile dotarsi di fonti energetiche alternative, che oltre a promettere un ingente risparmio sono, ovviamente, eco-sostenibili.

È il sole la fonte energetica del futuro: oggi il 92% degli italiani ritiene infatti che il fotovoltaico sia la più importante tra le rinnovabili. È quanto emerge nel quarto Rapporto sul solare in Italia della Fondazione Univerde, presentato ufficialmente nella giornata di apertura di Solarexpo a Verona. I dati mostrano come la fiducia dei cittadini nel solare sia cresciuta notevolmente negli ultimi sei mesi: nell’ottobre 2010 soltanto il 79% degli italiani metteva questa fonte energetica al primo posto, una percentuale salita in pochi mesi di 13 punti.

Al secondo posto nelle preferenze degli utenti c’è l’eolico, con il 43% dei sostenitori (era il 28% a ottobre 2010), terzo gradino del podio per l’idroelettrico (17%). A subire un calo è soltanto il nucleare, che è stato scelto dal 15% degli interpellati a fronte del 19% del settembre 2009 e del 18% di maggio 2010 e ottobre 2010). Un dato che può in parte spiegarsi con l’impatto sull’opinione pubblica del disastro nucleare in Giappone.

In attesa che le rinnovabili si diffondano al punto da poter essere sfruttate anche per i consumi domestici, gli italiani possono cercare di tagliare i costi energetici scegliendo le tariffe di elettricità, gas e dual fuel più convenienti sul mercato: con Supermoney, il portale per il confronto energia, è possibile valutare le offerte di diverse compagnie e selezionare quella più in linea con le proprie esigenze.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito Supermoney.eu’

Comments are closed.