TUTELA CONSUMATORI. Lazio, stanziato 1 milione e 500 mila euro per progetti di informazione

Un milione e cinquantamila euro in arrivo per la tutela dei consumatori del Lazio per l’anno 2011, di cui 450 mila euro da erogare attraverso un bando riservato alle associazioni iscritte al Cruc, il comitato regionale degli utenti e dei consumatori, e i restanti 600 mila per mezzo di attività dirette dell’assessorato. Lo ha comunicato Teodoro Buontempo, assessore regionale alla Tutela dei consumatori, che ieri ha illustrato il programma per il 2011 nella commissione Risorse umane, demanio, patrimonio, affari istituzionali, enti locali, tutela dei consumatori e semplificazione amministrativa del Consiglio regionale del Lazio.

I progetti che dal 7 novembre scorso stanno presentando le Associazioni regionali dovranno avere ad oggetto attività di informazione, consulenza e educazione dei consumatori su temi quali il gioco d’azzardo, la tutela del risparmio, l’accesso al credito, la corretta alimentazione, le tariffe del servizio idrico, il trasporto pubblico e il commercio.

Il secondo intervento riguarda invece 600 mila euro che l’assessorato ha stanziato per finanziare iniziative dirette che sono state intraprese o decise nel 2010. Tra queste: il Portale del consumatore; 70 sportelli distribuiti su tutto il Lazio; un contact center regionale di tipo multicanale (telefono con numero verde, e-mail e internet); una “Guida del consumatore” aggiornata; campagne informative mirate su particolari criticità (alcolismo, gioco compulsivo, cattiva alimentazione); un opuscolo informativo sull’uso consapevole delle risorse idriche; borse di studio per tesi di laurea sul consumerismo; il rinnovo del programma “Yes Project”, dedicato ai ragazzi e quello della collaborazione con il Cnr per l’osservatorio sulla qualità dei servizi regionali.

Infine, l’assessore Buontempo ha fatto riferimento alla necessità di rivedere l’attuale legge sulla tutela dei consumatori, annunciando che presto presenterà una proposta di giunta.

Comments are closed.