VIAGGI. Disservizi con i Tour Operator per la Tunisia

Milano Malpensa – Hammamet, viaggio di 7 ore con spostamenti da Milano Malpensa a Brescia e scalo a Napoli per "raccogliere" altri turisti in partenza. E’ quanto è accaduto ad una lettrice di Help Consumatori, la sig.ra G.B. di Genova che ha segnalato alla redazione la sua "Odissea".

La signora B. aveva acquistato un pacchetto viaggio per Hammamet tramite la Columbus viaggi. La partenza era prevista per martedì 2 agosto da Milano Malpensa per le 6.30, il tour operator avvisa la signora che il volo è stato posticipato alle 14.10. La signora arriva quindi in aeroporto alle 12.10 per il check in, ma il volo viene dapprima posticipato alle 15.10 poi cancellato e di nuovo posticipato, alle 18.30, a causa di un guasto tecnico dell’aeromobile che è fermo in Grecia.

Intanto, l’assistenza del Gruppo Ventaglio/Columbus informa i passeggeri che il nuovo aeromobile è troppo piccolo per tutti e che quindi alcuni di loro- scelti a sorte – dovranno partire da Brescia, trasportati da un autobus, con un altro aereomobile. I loro bagagli invece viaggeranno con l’aereo in partenza da Milano, e riconsegnati a destinazione all’aeroporto di Monastir. Il tour operator riconoscerà per il disturbo un bonus di 100 euro ma ai passeggeri non vengono specificati termini e/o modalità di erogazione.

Arrivati a Brescia l’ Odissea non termina, infatti i passeggeri apprendono che dovranno fare scalo a Napoli per "raccogliere" altri turisti in partenza per la Tunisia.

L’aereo giunge a Hammamet alle 00.30, la nostra lettrice e sua figlia arrivano in albergo alle 02.00 e non trovano nulla e nessuno ad accoglierle.

In seguito alla tragedia dell’Atr 72 precipitato sabato scorso a largo della Sicilia, diretto proprio in Tunisia – la sig.ra B. si chiede: "In quali condizioni questi aerei ed il personale degli stessi viaggiano ed a che prezzo? Quanti di noi vogliono veramente rischiare così tanto per una vacanza?".

 

Comments are closed.