Acea Ato5, continuano disservizi e bollette impazzite

Nell’Ato5 continuano, anzi, peggiorano i disservizi per gli utenti. Mai come in questo momento c’è stato il picco di criticità derivante dalle croniche anomalie di gestione e controllo dell’Ambito del Lazio meridionale.

Un caos generale amplificato da movimenti interni all’asset amministrativo o direzionale del gruppo che controlla il gestore Ciociaro. Codici suggerisce ai consumatori di partecipare all’azione collettiva sul depurante e notificare all’Antitrust le pratiche commerciali aggressive.

Quanto sollevato negli ultimi anni dal Codici, cioè la mancata restituzione delle quote di depurazione, le fatture in consumo stimato, i rinvii e i mancati adeguamenti triennali della tariffe, hanno generato una situazione esplosiva.

L’Associaizone ricorda che la prassi dell’azienda di inviare fatture in conto stimato e non rispondere ai reclami, si configura come pratiche commerciali scorrette ed aggressive, sanzionabili dall’autorità di tutela del consumatore.

Mediante una semplice segnalazione sul sito Agcm, allegando prove dimostrative come le fatture, l’Autorità può aprire istruttorie, sanzionare l’Acea e farla smettere di vessare l’utenza. Si invitano i consumatori ad andare sul sito agcm.it ed usare il modello per le segnalazioni allegando le fatture stimate. Per coloro che hanno necessità di assistenza ecco i canali di contatto: assistenza alla contestazione delle fatture con lo sportello provinciale di Frosinone in via Mascagni, oppure si possono avere indicazioni attraverso modelli consultabili sul blog territoriale codicisora.myblog.it, la posta di assistenza al consumatore codici.lazio@codici.org.

Un commento a “Acea Ato5, continuano disservizi e bollette impazzite”

  1. costante ha detto:

    Questo è il chiaro risultato di cattiva gestione dovuta all’inserimento di orde di personale non qualificato e derivante dal clientelismo politico, che non lavora (contenziosi enormi) dà fastidio a chi saprebbe lavorare, non ha il minimo senso di responsabilità individuale e sociale, e non paga mai.