Troppi batteri nell’acqua di Matera, Sindaco ne vieta l’uso e chiude le scuole

Il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, ha emesso un’ordinanza cautelativa di divieto in tutto il territorio comunale di far uso per fini potabili dell’acqua erogata da Acquedotto Lucano. Chiuse anche le scuole di ogni ordine e grado ricadente nel territorio della città per oggi,19 ottobre 2018. Il Comune fa sapere che Acquedotto Lucano provvederà all’immediata istituzione di idonei servizi alternativi di consegna di acqua potabile mediante autobotti e/o acqua in confezione originale.

L’ordinanza si è resa necessaria dopo la comunicazione inviata ieri dal Dipartimento prevenzione collettiva della salute umana – Uoc per l’igiene degli alimenti e della nutrizione che riferisce dell’accertato superamento dei parametri dei batteri coliformi a 37 gradi centigradi del partitore Terlecchia-Matera.

Intanto l’amministratore unico di Acquedotto Lucano, Giandomenico Marchese, ha attivato una task force e ha disposto potenziamento degli operatori del call center che rispondono al numero verde 800992293, e che saranno a disposizione h24.

Al via anche il servizio sostitutivo tramite autobotti e attraverso la distribuzione di sacche di acqua da 5 litri confezionate. Le autobotti sono ubicate nelle seguenti zone: ospedale Madonna delle Virtù, piazza Matteotti, piazza Sant’Agnese, piazza San Pietro Caveoso, via Don Luigi Sturzo (chiesa San Paolo), VIA Nino Rota-angolo via dei Dauni, viale Nitti-angolo viale Ilvento, piazza Montegrappa (borgo La Martella), via Lussemburgo (borgo Venusio). L’acqua continuerà ad essere erogata per gli usi diversi da quelli potabili e alimentari.

Comments are closed.