Anci e Federcasa al prossimo Governo: non trascuri politiche della casa

Le politiche abitativi trovino posto nell’agenda del prossimo Governo. E’ quanto chiedono Anci e Federcasa che lanciano un appello alle coalizioni politiche che si candidano a governare il Paese affinchè non trascurino le problematiche legate ad un diritto essenziale quale quello della casa che e’ uno dei pilastri del vivere civile. Sostegno agli affitti e sgravi fiscali sui mutui sono le principali richieste delle due Associazioni. ‘’Riteniamo importante che venga ripristinato il fondo di sostegno agli affitti con una congrua capienza necessaria a fornire risposte ad una sempre piu’ larga fascia della popolazione in evidente sofferenza anche per i riverberi della crisi economica in essere’’spiega Alessandro Bolis, Delegato ANCI alle politiche abitative, che aggiunge: “Si dovra’ procedere poi ad un sistema di esenzione e sgravi fiscali per l’affitto e per i mutui. Una non piu’ rinviabile politica di revisione fiscale deve riguardare la rimodulazione e l’esenzione dall’IMU, come gia’ avviene per l’analogo patrimonio comunale, per gli immobili finalizzati all’edilizia sociale poiche’ la tassazione attuale, cosi’ permanendo, portera’ inevitabilmente al collasso degli Enti gestori’’.

Questi ultimi necessitano di riforme e finanziamenti adeguati ‘’che permettano –sottolinea Emidio Ettore Isacchini, Presidente Federcasa – di operare con dignita’ ed attenzione particolare verso il patrimonio abitativo per quanto riguarda aspetti manutentivi e di vivibilita’ per i cittadini piu’ deboli, dai quali si leva una angosciosa ed  inascoltata richiesta di edilizia pubblica a canoni sociali’’.

ANCI e Federcasa chiedono infine una riflessione sulla revisione e rimodulazione delle competenze in materia di politiche abitative, tra i vari livelli di governo istituzionale, ‘’ponendo il problema della casa fra le prime emergenze da affrontare nel nostro Paese’’.

Comments are closed.