Autorità Energia lancia “Notice & Comment”: coinvolgere consumatori in decisioni

Si chiama Notice & Comment l’iniziativa sperimentale lanciata dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas che intende coinvolgere negli strumenti di consultazione e decisione anche i piccoli consumatori. L’obiettivo dell’iniziativa online è di “ampliare, estendere e coinvolgere anche i piccoli consumatori nella decisioni dell’Autorità e, in particolare, ai provvedimenti di più diretto interesse. Tutto ciò con l’obiettivo di una crescente partecipazione e capacitazione di questi soggetti alla regolazione energetica. La sperimentazione è dovuta in quanto il nuovo NCIS richiede necessariamente opportune “prove tecniche di trasmissione” per trovare i formati, i canali ed i riscontri per raggiungere gli obiettivi che si prefigge”, si legge online. Il primo Notice & Comment pubblicato sul web riguarda la Consultazione su componente relativa alla materia prima del gas naturale, che dovrebbe portare a una modifica del calcolo del prezzo del gas a vantaggio dei consumatori.

L’annuncio dell’iniziativa è stato dato dal presidente dell’Autorità Guido Bortoni nel corso della trasmissione Incontri di Radio 24, nella quale il presidente ha detto: “L’Autorità  da anni conduce i cosiddetti processi di consultazione, in modo partecipativo per coinvolgere gli stakeholder; fino ad oggi rispondevano i ‘grandi elettori’ della regolazione energetica come gli operatori o le associazioni dei consumatori. Adesso vogliamo coinvolgere fasce di consumatori che fino ad ora sono stati silenti, per farli partecipare al cantiere di costruzione delle regole, ovviamente trovando modi più semplici e più diretti, in una parola più coinvolgenti”.

Lo strumento di consultazione, per ora sperimentale, è partito online con la pubblicazione di un testo che riguarda la riforma del metodo di definizione e aggiornamento  della componente materia prima del prezzo del gas (vale a dire il prezzo netto del solo metro cubo di gas) per  famiglie e piccole imprese in servizio di tutela.

“Obiettivo primario dell’intervento che il Regolatore intende rendere operativo dall’aprile 2013 – si legge nel documento, al quale è possibile inviare commenti fino al 3 dicembre – é trasferire il prima possibile a tali consumatori i benefici di prezzo derivanti dai grandi cambiamenti nel settore gas a seguito del calo della domanda, dello sviluppo della concorrenza nei mercati all’ingrosso e dell’affermarsi di mercati a breve con prezzi spot più favorevoli”.

Il nuovo metodo, basato su diverse tipologie di approvvigionamento della materia prima determinata a partire dai prezzi spot cui affiancare forme assicurative  di prezzo comunque più economiche ed efficaci rispetto a quelle attualmente fornite dai contratti di lungo periodo, “consentirà di trasferire ai clienti finali segnali di prezzo coerenti con l’effettivo valore del gas sui mercati, di evitare il rischio di picchi di prezzo insiti nei mercati spot e di determinare  fin dalla sua prima attuazione una sensibile riduzione delle bollette”.

Secondo le prime stime, se questi cambiamenti fossero introdotti a partire dal prossimo aprile la riduzione potrebbe essere compresa fra il 6 % e il 7% del totale della bolletta gas di un cliente tipo, qualora tutte le altre voci (tasse, servizi di rete e oneri generali) restassero immutate.

Comments are closed.