Caro bollette, Nomisma Energia: da gennaio aumenti peseranno 53 euro a famiglia

Sul caro bollette di luce e gas si aspetta la conferma dell’Autorità per l’energia. Intanto i consumatori sono in allerta, dopo le previsioni di aumento rese note da Nomisma Energia. Da gennaio 2012, infatti, si stima un aumento del 4,8% sulla bolletta dell’energia elettrica e del 2,7% sulla bolletta del gas.

Con una spesa di circa 53 euro in più all’anno che peserà su ogni famiglia che consuma, in media, 2.400 chilowattora l’anno e 3 kw di potenza impegnata e si serve di 1.400 metri cubi di metano. L’aumento stimato sarà, infatti, di 0,8 centesimi per chilowattora (21,5 euro per il consumo annuo) e di 2,3 centesimi per metro cubo di metano (quasi 32 euro per il consumo annuo).

La Coldiretti sottolinea che “l’aumento della spesa energetica in un momento di crisi ha un doppio effetto negativo perché riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l’agroalimentare. Il costo dell’energia – conclude la Coldiretti – si riflette infatti in tutta la filiera e riguarda sia le attività agricole a partire da quelle che necessitano di riscaldamento come le serre ma anche la trasformazione e la conservazione degli alimenti.

Comments are closed.