Energia, CRTCU: risparmiare è possibile ma occorre consapevolezza

Per districarsi tra le varie offerte che propone il mercato dell’energia elettrica e del gas e, dunque, risparmiare, è necessario saper leggere la bolletta, ovvero essere in grado di individuare esattamente i nostri consumi e la fascia oraria in cui si concentrano maggiormente. IL CRTCU ha messo a punto una lista di consigli utili da tener presente prima di valutare qualsiasi offerta:

– nella lettura delle bollette dell’energia e del gas è utile controllare non solo l’importo da pagare (è ovvio!), bensì anche imparare a leggere i riquadri in cui sono riepilogate le cd. “letture” del contatore; l’importo della bolletta è, in definitiva, solo l’effetto, la conseguenza dei nostri consumi e non viceversa!

– Almeno una volta al mese o ogni due mesi ci si può annotare direttamente le letture dal proprio contatore dell’energia e del gas;

– Sia per l’elettricità che per il gas, i fornitori consentono la possibilità della cd. “autolettura”, che consente fatturazioni più calibrate ai consumi di periodo e quindi più attendibili. È vero, da qualche tempo con i nuovi contatori telegestiti i venditori dovrebbero disporre di dati di lettura più attualizzati di una volta, ma come dimostrano anche recenti “salatissime” bollette della luce e del gas giunte a vari consumatori, è bene non fidarsi troppo dei dati che altri ci comunicano. Meglio è “sapere” e tenersi ben annotate le proprie letture.

Il secondo ‘step’ è valutare le offerte sul mercato. In questo caso, il CRTCU consiglia di avvalersi del servizio “Trovaofferte” che mette a disposizione l’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas.

 

Un commento a “Energia, CRTCU: risparmiare è possibile ma occorre consapevolezza”

  1. RENATA VILLA ha detto:

    ottimi consigli.