Sardegna, finisce in Consiglio regionale il caso ABBANOA

E’ finita (almeno per il momento) con una mozione presentata in Consiglio regionale il caso relativo ad ABBANOA, il gestore unico del servizio idrico integrato dell’autorità d’ambito della Sardegna, ‘colpevole’ di calpestare ripetutamente i diritti dei consumatori. Da quando è nata, nel 2005, molteplici sono stati i disservizi lamentati dagli utenti: fatture emesse con importi più alti del dovuto, tardiva fatturazione solo per citarne alcuni.

Le Associazioni dei Consumatori locali sono più volte intervenute cercando, invano, di far rispettare la Carta dei Servizi. Oggi la mozione in Consiglio in cui si chiede al Presidente della Regione di “assumersi le responsabilità e il ruolo di risolvere definitivamente il problema anche sostituendo tutto il management che ha portato l’Azienda di proprietà pubblica in una condizione che si può definire fallimentare, negando il diritto dei consumatori ad avere un servizio (essenziale) di qualità con prezzi adeguati e nel rispetto di leggi, regolamenti, sentenze e accordi”.

Un commento a “Sardegna, finisce in Consiglio regionale il caso ABBANOA”

  1. Alberto ha detto:

    Speriamo che dalle parole si passi ai fatti!
    Ci sono voluti dieci giorni e innumerevoli telefonate perchè una perdita consistente vicino Posada venisse finalmente riparata.