Casa.it: in calo domanda di mono e bilocali, reggono immobili di prestigio

Il mercato degli immobili sembra resistere alla crisi, almeno nelle grandi città. Ma aumentano le difficoltà per le famiglie italiane nel pagamento di mutui e tasse. Alla luce del recente annuncio da parte del nuovo Governo di possibili nuovi provvedimenti sugli immobili, Casa.it ha analizzato le reazioni degli italiani: il portale ha messo a confronto i dati di questi ultimi tre mesi con il corrispondente periodo del 2010.

Risultato? La domanda registra un andamento negativo in città come Padova, Torino e Bari, mentre resta stabile a Milano e Roma. Sono gli immobili di media metratura, fino a 100 metri quadrati, a subire i cali maggiori: a Padova si registra un -12% di mono e bilocali, contro un +9% per gli appartamenti signorili nel centro storico. Infatti, in generale, restano stabili le soluzioni di prestigio e gli attici di metratura più alta; cioè chi ha la possibilità, per il momento, non sembra farsi impressionare dalle possibili manovre.

I trend peggiori si registrano a Torino e Bari: la domanda di immobili diminuisce rispettivamente del 6% e dell’11% per tutte le metrature. A Firenze sono i monolocali a registrare un calo maggiore, pari al 7% mentre l’interesse dei cittadini si concentra su soluzioni di prestigio (+9%). A Napoli si “salvano” soltanto i trilocali con un +7%.

“Un discorso a parte lo meritano le città di Milano e Roma, le uniche ad evidenziare un trend stabile – precisa Daniele Mancini Amministratore Delegato di Casa.it – In particolare, la piazza di Milano sembra al momento non risentire ancora della congiuntura economica e politica. Dalla nostra analisi si evidenzia infatti un trend delle richieste positivo anche se contenuto, fino a un +7% per le metrature più alte e a un +4% per gli immobili di prestigio. Roma rispecchia in generale la situazione di Milano, con un decremento però per i trilocali di circa il 7%”.

 

Comments are closed.