Donne e bricolage, Casa.it e al femminile.com: c’è voglia di indipendenza

Il 29,3% delle donne ha dimestichezza con le piccole riparazioni di casa riuscendo a fare praticamente tutto da sola, senza chiedere nessun tipo di aiuto, mentre il 15,2% dichiara di essere la “mente” che dirige il “braccio”, cioè l’uomo di casa. E’ quanto emerge da una singolare indagine di Casa.it e al femminile.com: solo la prima di una serie che ha come obiettivo quello di indagare sulle tendenze legate al mondo femminile in relazione alla casa.

Da questa prima survey, emerge come le donne italiane siano sempre più indipendenti, persino in quegli aspetti che fino ad oggi sono stati considerati appannaggio esclusivo degli uomini. A conferma di questo trend, vediamo come non manchino le creative e furbe (12,6%) che lasciano alla “dolce metà” i lavori più pesanti e si cimentano nelle riparazioni domestiche solo per quanto riguarda il bricolage, come la creazione di piccoli mobili o decorazioni domestiche.

Naturalmente, ci sono anche le donne che dichiarano di affidarsi al compagno/marito per tutto (21,5%) e quelle che sono completamente negate per le riparazioni domestiche e si rivolgono a professionisti per ogni minimo intervento (9,9%).

Interessante, poi, un’ultima tendenza: come conseguenza di questo periodo di crisi economica, ci sono anche donne (l’11,5%) che chiedono un aiuto ad amici o parenti più esperti per cercare di risparmiare su ogni voce di spesa per la casa.

Comments are closed.