Immobiliare.it: cresce locazione di parte degli immobili

In un periodo di ‘magra’ come quello che stiamo affrontando ogni mezzo è buono per assicurarsi una ulteriore entrata economica a fine mese. Secondo un’analisi compiuta da Immobiliare.it (www.immobiliare.it), il numero di famiglie che decidono di affittare una porzione dell’immobile in cui esse stesse vivono è cresciuto, solo nell’ultimo anno del 14%, a conferma di un interesse in aumento: +26,5% negli ultimi 24 mesi. Il reddito che si può ottenere  varia dai 170 fino ad oltre 500 euro.

L’offerta in aumento è un volano per la crescita della domanda che, secondo le rilevazioni di Immobiliare.it, nel corso del 2012 è raddoppiata, passando dal 9% al 18%. In particolare, per la prima volta in assoluto i lavoratori superano gli studenti nella richiesta di affitto condiviso (58% vs 42%).

A concedere in locazione stanze ad uso ufficio sono soprattutto imprenditori o piccole società che, per ragioni diverse (soprattutto, nel 56% dei casi, per riduzione del personale), ritengono di avere spazi disponibili all’interno dei loro immobili operativi e li offrono, quasi sempre arredati, ad altri imprenditori o freelance. Si punta, così, a sinergie di spazi (sale riunioni o aree break), di tecnologie (wireless, stampanti o server) o di personale (receptionist, pulizie), col fine ultimo di avere una riduzione per tutti dei costi operativi.

Un commento a “Immobiliare.it: cresce locazione di parte degli immobili”

  1. renee ha detto:

    Bene! Diciamolo pure forte così le manine lunghe del governo sapranno dove affondare ancora gli artigli.