1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Acquisti’

Pasqua, Federconsumatori: consumi fermi, prodotti tipici con prezzi in su

martedì, 28 marzo, 2017

Su il prezzo del coniglio, della colomba farcita e delle uova di Pasqua. Stabile il prezzo dell’agnello. Giù il costo degli ovetti di cioccolata. E tante ricette per preparare in casa i dolci della festa. Le tendenze per la Pasqua fotografate da Federconsumatori raccontano di prezzi generalmente in rialzo (più 4,4% rispetto allo scorso anno) ma con grandi differenze fra i diversi prodotti, e di consumi generalmente fermi. Risparmiare si può, rivendicano i Consumatori: basta non farsi prendere dall’entusiasmo degli acquisti, programmare le spese e cercare di approfittare delle promozioni. (altro…)



Ecommerce, Europa: 24 mila consumatori hanno usato la piattaforma ODR

venerdì, 24 marzo, 2017

Le controversie collegate ad acquisti online si possono risolvere anche online. Se infatti ottenere un rimborso può diventare complicato, specialmente a livello transfrontaliero, da qualche tempo c’è uno strumento in più a livello europeo per arrivare a una soluzione: la piattaforma per la risoluzione delle controversie online (ODR) lanciata nel 2016 dalla Commissione europea. Finora sono arrivati 24 mila reclami da parte dei consumatori. (altro…)



Europa: in arrivo nuove etichette energetiche per gli elettrodomestici

mercoledì, 22 marzo, 2017

Cambiano le etichette energetiche degli elettrodomestici. Dall’attuale etichettatura, che va da A+++ a G, si passerà a  un’etichetta più chiara e semplice da usare, con una scala che andrà da A a G.  I negoziatori del Parlamento europeo e del Consiglio hanno infatti trovato un accordo sulla revisione dell’etichettatura energetica degli elettrodomestici che permetterà di passare a etichette più chiare per i consumatori. “Questo renderà le etichette energetiche più comprensibile per i consumatori e li aiuterà a fare scelte di acquisto meglio informate”, afferma una nota della Commissione europea. (altro…)



Segno Made in Italy sui mercati esteri: Mise e Confindustria a confronto

mercoledì, 22 marzo, 2017

Far sì che i nostri prodotti sui mercati esteri abbiano un segno distintivo che ne indichi la provenienza: è questo l’obiettivo emerso dalla riunione tra il Ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda, Confindustria e le principali associazioni del mondo produttivo. Il nuovo contrassegno, che indicherà al consumatore finale che quel prodotto proviene effettivamente dall’Italia, verrebbe applicato soltanto ai prodotti esportati al di fuori dell’Ue. (altro…)



Consumi, Confcommercio: crescita modesta. UNC: “Famiglie con tasche vuote”

lunedì, 20 marzo, 2017

“Un profilo di crescita modesto” e un’evoluzione “debole”; una fiducia delle famiglie che si è deteriorata e un aumento del disagio sociale; il tutto in un’economia la cui ripresa è ancora incerta. È tutto fatto di incertezza e fragilità lo stato dei consumi fotografato da Confcommercio nell’ultimo indicatore di febbraio, che registra una diminuzione dello 0,1% rispetto a gennaio e un aumento dello 0,1% su base annua. Sono dati che vengono accolti in modo molto più tranchant dall’Unione nazionale consumatori: altro che incertezza, quello che pesa sono “le tasche vuote degli italiani”. (altro…)



Prodotti pericolosi, Europa: si rafforza collaborazione con Amazon, Ebay e Alibaba

giovedì, 16 marzo, 2017

Giocattoli su tutti, seguiti da veicoli a motore, abbigliamento e articoli di moda: sono questi i principali prodotti segnalati in Europa dal sistema di allarme rapido per prodotti pericolosi (non alimentari). Un sistema che, dice Bruxelles, viene usato sempre più di frequente dalle autorità nazionali, che nel 2016 hanno ritirato un numero maggiore di prodotti pericolosi dai negozi. E poiché i consumi viaggiano sempre di più online, la Commissione europea ha rafforzato la collaborazione con Amazon, Ebay e Alibaba. (altro…)



Caro bebè, Federconsumatori: fino a 15mila euro di spesa per il primo anno di vita

giovedì, 16 marzo, 2017

Le cicogne non amano molto volare su nostro Paese. A dirlo non sono le associazioni ambientaliste ma i recenti dati dell’Istat sulla natalità in Italia. Dal rapporto sui principali indicatori demografici presentato lo scorso 6 marzo, risulta una diminuzione delle nascite che supera il livello minimo registrato nel 2015 (486mila nuovi nati). Nello scorso anno, a riempirsi sono state infatti solo 474mila culle. L’Istituto d Statistica calcola che ogni donna mette al mondo nel corso della sua vita non più di 1,34 figli (nel 2015 la fecondità era di 1,35 figli). (altro…)



Consumatori e Big Data, Altroconsumo: più consapevolezza nel mercato digitale

mercoledì, 15 marzo, 2017

I Big Data, ovvero il nuovo combustibile dei moderni mercati digitali nel mondo iperconnesso. Dalle stime presentate all’European Data Economy Conference 2017 a Brussels, il valore globale dell’economia dei dati nella UE oscillerà per il 2020 tra i 361 miliardi e i 736 miliardi di euro, dal 2,3% al 4% del PIL UE. Una parte considerevole di questi dati è prodotta da ognuno di noi ma in pochi ne sono consapevoli. (altro…)



Commercio elettronico, ECC-Net: 10 consigli per evitare “pacchi” online

mercoledì, 15 marzo, 2017

In occasione della Giornata del consumatore, la Rete dei Centri europei per i consumatori “ECC-Net” lancia il Report “The impact of counterfeiting on online consumer rights in Europe” (L’impatto della contraffazione sui diritti dei consumatori che acquistano online in Europa). (altro…)



Inflazione, Istat: aumento dell’1,6% rispetto a febbraio. Livello massimo da 4 anni

mercoledì, 15 marzo, 2017

Nel mese di febbraio 2017, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,4% su base mensile e dell’1,6% nei confronti di febbraio 2016 (la stima preliminare era +1,5%). (altro…)



Giornata del consumatore: le iniziative di Adiconsum e CEC per l’e-commerce

martedì, 14 marzo, 2017

Il 15 marzo è la giornata europea e mondiale del consumatore. Il tema scelto per la 18esima edizione è stato “Creare un mondo digitale, dare fiducia ai consumatori”. La giornata trae origine dall’intervento del 15 marzo del 1962 dell’allora Presidente degli Stati Uniti J.F.Kennedy davanti al Congresso americano in cui definì i quattro diritti fondamentali dei consumatori: diritto alla sicurezza dei prodotti, alla completa informazione, diritto di essere ascoltati ed alla libera scelta. (altro…)



Change your shoes: cosa si nasconde dietro i grandi marchi delle calzature?

lunedì, 13 marzo, 2017

Ogni anno si producono miliardi di calzature nel mondo. Dietro le nostre scarpe, specialmente quelle in cuoio, possono però nascondersi violazioni dei diritti umani o danni all’ambiente in svariati punti lungo la filiera. “Change Your Shoes”, a cura della Campagna Abiti Puliti, è un’iniziativa organizzata in collaborazione tra 15 organizzazioni europee e 3 asiatiche. Obiettivo: tutelare i lavoratori della filiera calzaturiera attraverso un salario dignitoso e condizioni di lavoro sicure, offrendo ai consumatori prodotti sani e trasparenti. (altro…)



Fa’ la cosa giusta: ecco perchè è giusto recuperare l’olio esausto

lunedì, 13 marzo, 2017

Fritture, sott’oli, scatolette di tonno: l’olio esausto è dappertutto ed è causa di inquinamento delle falde acquifere. Ecco perché è giusto recuperarlo: un piccolo gesto per innescare un sistema virtuoso che fa bene all’ambiente, alle tasche e alla società. La raccolta dell’olio alimentare domestico usato nei supermercati e ipermercati Coop è oggi una realtà. In diversi Iper e Super di Coop Lombardia è stato posizionato, all’interno della bussola di ingresso, un contenitore per raccogliere l’olio alimentare usato conferito da cittadini, soci e clienti. Il progetto è frutto di un innovativo accordo che ha visto protagonisti soggetti pubblici e privati che hanno disegnato uno dei primi progetti italiani di economia circolare: le province, i comuni, le aziende locali che svolgono la raccolta differenziata, la società Due Maich e l’Amsa che recuperano l’olio. (altro…)



Contraffazione e criminalità organizzata: domani i risultati del progetto Stop Fake

lunedì, 13 marzo, 2017

“Contraffazione e criminalità organizzata: dai dati alla prevenzione”: questo il tema del convegno che si svolgerà domani a Roma e che presenterà i risultati del progetto Stop Fake di contrasto alla contraffazione e al falso. (altro…)



Motori 2.0: a Fa’ la cosa giusta il biometano che nasce dall’acqua

lunedì, 13 marzo, 2017

L’acqua che diventa carburante? Oggi è una realtà, grazie a un innovativo progetto che riutilizza i reflui trasformandoli in biometano. L’obiettivo è garantire agli automobilisti un pieno a costi minori e con vantaggi sulle emissioni di CO2. A mettere a punto il progetto Gruppo CAP, azienda pubblica che gestisce il ciclo idrico (acquedotto, fognatura e depurazione) dell’area metropolitana di Milano, in collaborazione con FCA (Fiat Chrysler Automobiles) e CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche). L’iniziativa è stata presentata a Milano, in occasione della XIV fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, Fa’ la cosa giusta (10-12 marzo 2017). (altro…)



Confesercenti: con aumento Iva consumi giù di oltre 8 miliardi

lunedì, 13 marzo, 2017

L’aumento dell’Iva rischia di avere un effetto boomerang e di far crollare la spesa di oltre otto miliardi di euro: una flessione dei consumi pari a 305 euro a famiglia. È quanto afferma una simulazione condotta da Ref Ricerche per Confesercenti che ha esaminato cosa accadrebbe col rialzo delle aliquote Iva. “L’aumento dell’Iva inciderà sulla spesa degli italiani e sul Pil – dice Confesercenti – Se il governo decidesse di innalzare le aliquote come da indicazioni europee, perderemmo a regime 8,2 miliardi di consumi: si tratta di circa 305 euro di spesa in meno a famiglia. Sul prodotto interno lordo, invece, l’impatto negativo ammonterebbe a -5 miliardi di euro”. (altro…)



Fa’ la cosa giusta: olio di palma, cosa ne sappiamo veramente?

lunedì, 13 marzo, 2017

L’olio di palma è il grasso vegetale più diffuso e consumato al mondo. È utilizzato nel settore alimentare, cosmetico, farmaceutico, energetico (per la produzione di biodiesel) e in quello dei mangimi. In campo alimentare si trova un po’ ovunque. Nei comuni prodotti da forno confezionati, sia dolci sia salati, quindi in cracker, fette biscottate e grissini, merendine, biscotti e cereali per la prima colazione. Nella confetteria e cioccolateria (creme spalmabili in primis). Nei gelati, nelle basi fresche o surgelate per la preparazione di torte salate, pizze e focacce. (altro…)



Smartphone: a Fa’ la cosa giusta i cellulari sono “eticamente corretti”

lunedì, 13 marzo, 2017

Da dove provengono i materiali della tecnologia che portiamo in tasca tutti i giorni? Qual è il loro impatto ambientale e sociale? Queste le domande rivolte idealmente ai consumatori da Fairphone, impresa sociale olandese che dal 2013 produce smartphones etici, alla XIV fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, Fa’ la cosa giusta (10-12 marzo 2017). Quesiti che lanciano una sfida: costruire un movimento per un’industria elettronica più sostenibile. Un’idea che è nata nel 2010 con un campagna di sensibilizzazione sui minerali estratti da zone di conflitto, e che si è trasformata in un prodotto unico, Fairphone. (altro…)



Consumi bambini, Doxa: nel 2016 business da 3 mld. Vola il cinema per ragazzi

giovedì, 9 marzo, 2017

In Italia si faranno anche meno figli, ma una cosa è certa: si cerca di offrir loro il ventaglio più ampio di possibilità e di esperienze. Non si comprano solo giocattoli – che pure nei consumi kids fanno la parte del leone – ma si presta attenzione alla cultura, portandoli al cinema e mettendo loro in mano un libro. Le spese degli italiani per i bambini in età 3-13 anni sono al centro dell’attenzione di una ricerca condotta da Doxa, che ha messo insieme i comparti cinema, libri, tv, giocattoli, cartoleria, edicola, parchi e acquari. E ha scoperto cifre da capogiro: il business dei consumi kids non conosce crisi. (altro…)



Eumetra: “i cittadini-consumatori sono in rivolta”

giovedì, 9 marzo, 2017

Viviamo nell’epoca dei consumatori “alla riscossa” e dei cittadini “ribelli”.  Complici l’evoluzione sociale e la crescita tecnologica, ma anche la crisi economica. Il risultato? Un nuovo cittadino-consumatore sempre più esigente, combattivo e sfuggente al sistema dell’offerta, pubblica e privata (le grandi e piccole marche e aziende). Ecco perché bisogna pensare a una nuova economia, centrata sul benessere dell’utente, oggi più che mai provvisto di una nuova e più evoluta gerarchia di bisogni legati al cibo, alla famiglia, alla casa, alla salute e al denaro. Vecchi pilastri da reinterpretare, insomma. (altro…)



8 marzo. Polli Cooking: 6 italiane su 10 festeggeranno in casa con le amiche

mercoledì, 8 marzo, 2017

Mariti e fidanzati con permesso di libera uscita, le italiane scelgono la cucina di casa per festeggiare la Festa della donna. È quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto su un panel di 80 esperti tra psicologi e chef stellati, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per analizzare l’effetto dello Share Cooking e capire quale sarà il menù delle italiane in occasione della festa della donna. (altro…)



Antitrust: istruttoria contro Indesit e Whirlpool su segnalazione MDC

martedì, 7 marzo, 2017

Assistenza tecnica a pagamento anche durante il periodo di garanzia. E servizio clienti a pagamento, quel telefono a prefisso 199 che ha costi elevatissimi e non sempre ben chiari al consumatore. L’Antitrust, su segnalazione del Movimento Difesa del Cittadino, ha deciso di aprire un’istruttoria a carico di Whirlpool ed Indesit per pratiche commerciali scorrette nell’ambito della garanzia legale e dei servizi di assistenza al consumatore, nonché dell’applicazione del diritto di recesso. (altro…)



Selfie, cucina e social media: il triangolo è servito

lunedì, 6 marzo, 2017

Alzi la mano chi non ha mai fotografato con orgoglio il risotto fumante appena impiattato sulla tavola della festa, oppure il pane ancora caldo impastato con le proprie mani e sfornato nella propria cucina,  e mandato il capolavoro ai propri amici via whatsapp o sulla propria pagina Facebook, alla ricerca dei like degli appassionati. O su Instagram, naturalmente. Confessi chi non si è sentito almeno una volta attratto da una di quelle trasmissioni televisive in cui i cuochi – macchè cuochi, pardon: chef pluristellati e campioni di share, con lo sguardo accattivante e il capello all’ultima moda – fanno diventare l’impiattamento una forma d’arte ricercata e imprescindibile per la realizzazione della pietanza perfetta. (altro…)



Food delivery, Foodora precisa: i reclami si possono fare

venerdì, 3 marzo, 2017

L’indagine realizzata dal progetto Johnny sulle piattaforme di food delivery parla di “semaforo verde” per la trasparenza del prezzo finito e di “semaforo rosso” sulla presenza di contatti per fare reclamo, di email o form specificamente destinati a segnalazioni di disservizi o reclami. Foodora però precisa: reclamare si può. (altro…)



Trasporti e food delivery, indagine Johnny: trasparenza e correttezza punti deboli

giovedì, 2 marzo, 2017

Quando si parla di ecommerce, di trasparenza dei servizi e di correttezza nei trasporti e nel food delivery, emerge una tendenza generale: si può fare meglio a tutela del consumatore. Salvo eccezioni, infatti, l’ecommerce non sempre è sinonimo di trasparenza; il fatto di lavorare online non viene percepito da parte della aziende come necessità di porsi perfettamente in regola; le aziende temono ancora di “dare la parola ai clienti” per recensire il servizio. Sono questi i principali risultati che emergono dal primo monitoraggio fatto dal progetto Johnny sull’ecommerce. (altro…)