1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Prezzi e tariffe’

Inflazione, Istat: stime riviste al ribasso. Consumatori: pesano trasporti ed energia

venerdì, 14 dicembre, 2018

L’Istat non conferma i dati preliminari dell’inflazione di novembre, che sale all’1,6% su base annua. La stima preliminare era al +1,7%.
La stabilità dell’inflazione, spiega l’Istituto, è dovuta a dinamiche contrapposte che si compensano. (altro…)



Budget familiare, Facile.it: quanto risparmiano veramente gli italiani?

giovedì, 13 dicembre, 2018

Nel 2018 il 40,9% degli italiani non è riuscito a risparmiare, se si guarda invece a coloro che sono riusciti a mettere da parte qualcosa riducendo le principali voci di spesa familiare (utenze, assicurazioni e prodotti finanziari), il risparmio medio è stato pari a 620 euro. Fra spese e desideri, quanto e dove si risparmia? La risposta viene da un sondaggio effettuato da Facile.it che ha constato che fra le spese familiari, quelle che nell’ultimo anno, almeno psicologicamente, hanno inciso maggiormente sugli italiani sono state l’RC auto (66,3%), la bolletta dell’energia elettrica (65,6%) e quella del gas (58,7%).  (altro…)



Petrolio, Codacons: quotazioni giù del 30% ma prezzo benzina cala solo del -3,5%

lunedì, 26 novembre, 2018

Crolla il petrolio sui mercati internazionali ma i prezzi dei carburanti alla pompa continuano a rimanere su livelli elevati. Lo denuncia oggi il Codacons, chiamando in causa le speculazioni petrolifere che danneggiano le tasche degli automobilisti. (altro…)



Istat: a ottobre, inflazione al +1,6%. Consumatori: prezzi in aumento per le famiglie

venerdì, 16 novembre, 2018

Nel mese di ottobre l’inflazione rialza la testa e i prezzi crescono del +1,6% su base annua. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC) mostra che la leggera ripresa dell’inflazione si deve principalmente all’impennata dei prezzi dei beni energetici regolamentati (da +5,6% di settembre a +10,7%) e all’accelerazione dei prezzi dei servizi vari (da +0,5% a +2,3%), in parte mitigate dal rallentamento dei prezzi dei beni alimentari non lavorati (che passano da +2,4% a +0,8%) e dei servizi relativi ai trasporti (da +2,5% a +1,8%). (altro…)



Pausa pranzo, Federconsumatori: un terzo dei lavoratori sceglie il fai da te

giovedì, 8 novembre, 2018

Pausa pranzo, cara mi costi. Se si decide di consumare un pasto in una tavola calda o in un punto ristoro, con un menu che comprende il classico piatto di pasta, acqua e caffè, e non si rinuncia al dessert, bisogna mettere in conto una spesa di quasi 14 euro. 275 euro al mese, stima Federconsumatori. E così, fra esigenza di risparmiare e scelte salutiste, un terzo dei lavoratori che pranza fuori casa sceglie il “fai da te” e si prepara di persona merenda e pranzo. Le stime sono dell’associazione che parla di una tendenza in aumento. Il pranzo fai dai riguarda il 32% dei lavoratori che mangia fuori. (altro…)



Prezzi, Codacons: “Frutta e verdura a rischio rincari”

martedì, 6 novembre, 2018

Si rischia il caro prezzi su frutta e verdura. “Il maltempo degli ultimi giorni rischia di avere pesanti ripercussioni per le tasche degli italiani”, denuncia il Codacons dopo l’allarme lanciato dai coltivatori circa i danni subiti dal settore dell’agricoltura a causa della distruzione di campi e coltivazioni. (altro…)



Giornata del risparmio, ProntoPro su bollette: nuovi infissi scelta più diffusa

martedì, 30 ottobre, 2018

Installazione di nuovi infissi, sostituzione della caldaia, ricorso alla domotica, fotovoltaico e isolamento termico delle parete esterne. Questi i 5 servizi più richiesti dagli italiani per risparmiare in bolletta. In occasione del 31 ottobre, Giornata mondiale del Risparmio, ProntoPro, il portale dei professionisti, ha analizzato le richieste di preventivo ricevute nell’ultimo anno per capire in che modo gli italiani hanno scelto di ridurre costi e sprechi quotidiani, rendendo la propria casa più efficiente e al contempo meno impattante sull’ambiente.

Al primo posto della classifica c’è l’installazione di nuove finestre per non disperdere il calore d’inverno e impedire al caldo estivo di entrare in casa. Tutto questo si traduce in una consistente riduzione dei costi in bolletta, con un decremento di oltre il 20% delle spese di climatizzazione e riscaldamento. Ma quanto costa risparmiare? Per una nuova finestra si parte dai circa 300 euro del pvc (il materiale più richiesto su ProntoPro) a salire fino ai 600 euro necessari in media per l’acquisto di una finestra in legno. A questa cifra vanno poi aggiunti i costi per la posa, i cui preventivi si aggirano sui 90 euro.

Sul secondo gradino del podio ci sono le richieste di coloro che hanno scelto di sostituire la vecchia caldaia. Per questa operazione si spendono in media 2000 euro, ma i preventivi variano notevolmente in base all’impianto scelto. Secondo il portale si tratta di un ottimo investimento, se si considera che il risparmio economico conseguente può arrivare fino al 30% e che, come per gli altri interventi di efficientamento energetico, con l’ecobonus verrà recuperato fino al 65% della spesa sostenuta.

Segue il ricorso alla home automation: oltre a migliorare la qualità della vita domestica, si possono razionalizzare i consumi, con un taglio dei costi in bolletta che può superare il 30%. Secondo i dati raccolti da ProntoPro, oltre il 20% ha richiesto un impianto di illuminazione intelligente e il 18% ha optato per un impianto di riscaldamento. Analizzando i preventivi raccolti – si legge in una nota – scopriamo che per un impianto domotico base installato in un’abitazione di 70 metri quadri occorrono circa 7.000 euro.

Al quarto posto della classifica dei servizi richiesti si piazza l’installazione di un impianto fotovoltaico. Senza tralasciare l’aspetto ecologico, grazie a questo tipo di impianto è il gestore elettrico a pagare al proprietario i kWh prodotti dai pannelli, con la possibilità di ottenere un risparmio dei costi in bolletta fino al 90%, a seconda della situazione di irraggiamento, dei consumi abituali e dell’autoconsumo. L’investimento iniziale? Circa 2000 euro per ogni Chilowatt, chiavi in mano.

Infine ProntoPro segnala le richieste di preventivo per l’isolamento termico delle pareti esterne: un investimento che consente di ridurre le spese fino al 40%. Per quanto riguarda i costi, per l’isolamento termico esterno, i preventivi di materiale e manodopera oscillano tra i 50 e i 100 euro al metro quadro, con variazioni in base al tipo di isolante, alla località, alla superficie da coprire e al numero di piani dell’edificio.



Pet economy, Trovaprezzi.it: giro d’affari di 2 mld per il solo food

martedì, 2 ottobre, 2018

Gli amici a quattro zampe muovono una spesa che va dai 50 a 100 euro al mese. Sono cani e gatti, i componenti pelosi della famiglia, a conquistare cuore e portagli degli italiani. Nelle abitazioni del 67% degli italiani c’è un pet, ormai 15 milioni, per il quale non si lesinano spese in alimentazione, cure e regali. Tanto che il mercato si muove su un giro d’affari di oltre 2 miliardi di euro per il solo pet food nel 2017. (altro…)



Prezzi, Codacons: ottobre all’insegna dei rincari, stangata da 340 euro l’anno

lunedì, 1 ottobre, 2018

Ottobre all’insegna dei rincari per le famiglie, con la benzina e le bollette dell’energia che vanno su. Ci sono gli aumenti dell’elettricità e del gas, perché le tariffe nel prossimo trimestre diffuse dall’Autorità per l’energia prevedono rincari del 7,6% per l’elettricità e dell’6,1% per il gas, e ci sono i movimenti sul fronte dei carburanti, tanto che un pieno di diesel costa già 10 euro in più rispetto allo scorso anno. Il risultato è che da oggi sugli italiani “si abbatterà una stangata da circa 340 euro annui a famiglia determinata dai forti rincari delle bollette luce e gas cui si associa l’andamento al rialzo dei listini dei carburanti”. La denuncia è del Codacons, che invita il Governo a intervenire per salvaguardare le tasche dei cittadini. (altro…)



Istat: inflazione a più 1,6% ma carrello della spesa sale di più

venerdì, 14 settembre, 2018

Inflazione in salita dell’1,6% su base annua. Ma il carrello della spesa, i beni alimentari, la cura della casa e della persona crescono su base annua più dell’indice generale. Continuano dunque le tensioni sui prodotti del largo consumo. Questo il quadro restituito dall’Istat nei dati relativi ai prezzi al consumo di agosto, per i quali l’inflazione aumenta dello 0,4% rispetto al mese precedente e dell’1,6% su base annua (era +1,5% a luglio). La stima preliminare era +1,7%. A trainare sono soprattutto i prezzi dei trasporti. (altro…)



Inflazione, Istat: carrello della spesa, a luglio i prezzi vanno su

martedì, 31 luglio, 2018

Vanno su i prezzi del carrello della spesa. E col più 2,3% aumentano più dell’indice medio dell’inflazione, che a luglio accelera all’1,5%. Alimentari, prodotti per la cura della casa e della persona, prodotti ad alta frequenza di acquisto vedono un aumento dei prezzi maggiore dell’indice generale dell’inflazione. È quanto evidenzia oggi l’Istat nei dati provvisori dei prezzi al consumo di luglio. Secondo le stime preliminari, dunque,  a luglio 2018 l’inflazione registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,5% su base annua (da +1,3% di giugno). (altro…)



Istat: stabile a luglio la fiducia dei consumatori

giovedì, 26 luglio, 2018

Stabile a luglio la fiducia dei consumatori. L’Istat stima infatti che a luglio 2018 l’indice del clima di fiducia dei consumatori rimanga su livelli analoghi a quelli dello scorso mese (da 116,2 a 116,3) mentre anche per l’indice composito del clima di fiducia delle imprese si stima una sostanziale stabilità. Per le associazioni dei consumatori sembra finita la “luna di miele” degli italiani col Governo Conte. O comunque i cittadini aspettano di vedere sviluppi concreti in direzione dello sviluppo e dell’economia e questo porta a una situazione sostanzialmente ferma. (altro…)



Libri scolastici, librai Confesercenti: “Concorrenza sleale nella GDO”

giovedì, 21 giugno, 2018

Librai e cartolibrai di Confesercenti scrivono al Governo e denunciano “concorrenza sleale” nella Grande distribuzione organizzata per gli sconti e le promozioni sui libri di testo scolastici. Sconti che arrivano al 25% con la possibilità di spendere i buoni nello stesso punto vendita. Per i librai indipendenti, in questo modo si colpisce la piccola distribuzione, che non ha la possibilità di fare queste operazioni. (altro…)



Inflazione, Istat: a maggio più 1,% ma il carrello della spesa va più su

venerdì, 15 giugno, 2018

A maggio l’inflazione si porta all’1%, trainata soprattutto da beni e servizi rilevanti nella spesa delle famiglie, quali alimentari freschi e benzina. Va più su il carrello della spesa. I prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto aumentano del 2% rispetto a maggio dello scorso anno. A maggio, dice l’Istat, si stima che l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività aumenti dello 0,3% rispetto al mese precedente e dell’1,0% su base annua (da +0,5% registrato ad aprile). La stima preliminare era +1,1%. (altro…)



TopNews. Tempo di matrimoni, Federconsumatori: fino a 60 mila euro per sposarsi

sabato, 2 giugno, 2018

Chi non ha 60 mila euro per sposarsi? Convolare a nozze può essere una stangata per chi voglia fare tutto secondo tradizione: super pranzo (o cena) con un centinaio di invitati, foto e video, abito da sposa in stile principessa del Regno Unito, viaggio di nozze in mete lontanissime. In molti, infatti, evitano tutto questo. E qualcuno ha trovato la soluzione: partire per un viaggio da sogno e tornare con la fede al dito. Bisogna solo verificare che le nozze siano valide anche in Italia. (altro…)



Stime Istat: a maggio inflazione accelera a più 1,1%

giovedì, 31 maggio, 2018

Inflazione in accelerata. Secondo le stime preliminari diffuse oggi dall’Istat, a maggio 2018 l’indice dei prezzi al consumo per la collettività aumenta dello 0,4% su base mensile e dell’1,1% su base annua, in significativa accelerazione rispetto al +0,5% di aprile. (altro…)



Inflazione, Istat: ad aprile più 0,5% ma i prodotti più acquistati corrono di più

mercoledì, 16 maggio, 2018

Inflazione in rallentamento ad aprile, ma con i prezzi dei beni ad alta frequenza di acquisto che salgono di più e fanno sperimentare ai consumatori dinamiche di prezzo contrastanti. Ad aprile 2018, dice l’Istat, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività aumenta dello 0,1% sul mese precedente e dello 0,5% su base annua (da +0,8% registrato a marzo), confermando la stima preliminare. (altro…)



Carburanti alle stelle, consumatori preoccupati. Codacons: intervengano i Nas

mercoledì, 16 maggio, 2018

Schizzano alle stelle i prezzi dei carburanti in Italia. Nelle ultime ore, i listini di benzina e gasolio sono sensibilmente aumentati, al punto che per un litro di diesel si spende oggi il 3,3% in più rispetto al mese scorso. Rincari anche per la benzina, che aumenta alla pompa del +2,8% al punto che per un pieno di carburante si spendono oggi 2,3 euro in più rispetto al mese scorso. (altro…)



Carburanti, Codacons: in un solo mese diesel +3,3%, benzina +2,8%

venerdì, 11 maggio, 2018

Schizzano alle stelle i prezzi dei carburanti in Italia. Lo denuncia il Codacons, che chiede ai Nas di indagare sui recenti rincari dei listini. (altro…)



TopNews. Alimenti bio e “free from”, Federconsumatori: è boom dei prezzi

sabato, 28 aprile, 2018

Bio, senza lievito, senza lattosio e light: i prezzi volano. E salgono anche di molto rispetto ai prodotti “ordinari”. Che sia per ragioni etiche o di salute, per scelte alimentari legate all’adozione di una filosofia di vita o perchè si soffre di intolleranze, c’è tutto un insieme di prodotti alimentari che negli ultimi anni si sono affermati sia sugli scaffali sia sulle tavole degli italiani. A quale prezzo? (altro…)



Istat: a febbraio inflazione ferma sul mese, più 0,5% sull’anno

venerdì, 16 marzo, 2018

Frena l’inflazione a febbraio. I dati diffusi oggi dall’Istat dicono che l’inflazione a febbraio 2018 è ferma su base mensile mentre aumenta dello 0,5% su base annua (da +0,9% di gennaio), con una revisione al ribasso rispetto alla stima preliminare (che era +0,6%). I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona diminuiscono dello 0,7% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da +1,2% di gennaio). (altro…)



Frutta e verdura, Federconsumatori: col maltempo rincari medi del 20%

lunedì, 12 marzo, 2018

Col freddo rincarano frutta e verdura. Ma a pagare i costi del maltempo non possono essere i consumatori. La denuncia arriva da Federconsumatori, che segnala un aumento medio del prezzo di frutta e verdura di oltre il 20%, pari a una ricaduta sulla spesa familiare di 152 euro in più l’anno. Sostiene Federconsumatri: “Il brusco calo delle temperature e le violente perturbazioni che nelle scorse settimane hanno interessato il nostro Paese hanno avuto, come temevamo, consistenti ripercussioni sui prezzi applicati sui banchi di frutta e verdura nei mercati e nei punti vendita della grande distribuzione”. (altro…)