1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Sicurezza alimentare’

Qualità prodotti alimentari, Commissione Ue: metodologia comune di prova

giovedì, 14 giugno, 2018

Il Centro comune di ricerca (JRC), il servizio della Commissione europea per la scienza e la conoscenza, ha elaborato una metodologia comune per consentire alle autorità nazionali di tutela dei consumatori di effettuare prove che confrontino la composizione e le caratteristiche dei prodotti alimentari commercializzati in confezioni simili nell’Unione. (altro…)



Falso bio, sequestri dei Carabinieri in tutta Italia. Coldiretti: a rischio 6 italiani su 10

mercoledì, 13 giugno, 2018

Il falso biologico alimentare colpisce sei italiani su dieci che nell’ultimo anno hanno messo nel carrello della spesa prodotti bio che fanno registrare un aumento del 15% nelle vendite. È quanto afferma la Coldiretti in relazione alla maxi operazione dei reparti speciali dei carabinieri per la tutela agroalimentare sulla filiera del biologico in 45 aziende in tutta Italia con il sequestro di 15 tonnellate di alimenti finti bio. I Militari hanno scoperto nelle province di Ravenna e Reggio Emilia 63 confezioni di frutta secca ed erbe aromatiche, 22 fra baccalà, sardine e alici fuori legge. (altro…)



“Ghiaccio sicuro”, INGA richiama operatori al rispetto della sicurezza

lunedì, 11 giugno, 2018

Quanto è sicuro il ghiaccio che bevi? INGA Istituto Nazionale Ghiaccio Alimentare ha presentato con l’assessorato alla Salute della Regione Sicilia e le Asp della Regione i risultati di un’analisi condotta su 125 operatori del settore alimentare da cui è emerso che il 25% produce e utilizza ghiaccio contaminato. Un problema, questo, che non riguarda solo la Sicilia ma l’Italia intera. Sono ancora troppo pochi, infatti, gli operatori che non ripongono la giusta attenzione al ghiaccio alimentare. L’allarme era stato lanciato già nel Giugno del 2016. (altro…)



Sicurezza agroalimentare, Carabinieri: più controlli per il contrasto delle illegalità

lunedì, 4 giugno, 2018

Proseguono le verifiche del personale Carabinieri dei Re.T.A. al fine di garantire cibo sicuro sulle tavole degli italiani. Nel 2018 l’attività preventiva del Reparto Speciale dei Carabinieri, a garanzia della sicurezza nella filiera: dalla materia prima al prodotto finito, ha portato al sequestro di circa 78 tonnellate di prodotti agroalimentari (conserve, confetture, polpa di pomodoro, caffè, dolciumi e altro), 807.130 litri di bevande alcoliche e circa 462 quintali di alimenti evocanti DOP e/o IGP (sughi, salumi, formaggi, suini, paste ripiene e agrumi) e sanzioni per oltre 197.000 euro. (altro…)



Tonno, inchiesta Altroconsumo: attenzione all’istamina

mercoledì, 9 maggio, 2018

Nel 2017 sono stati segnalati dal sistema di allerta rapido europeo (RASFF) ventidue casi di intossicazione dovuti al consumo di filetti di tonno. Di questi, dieci si sono verificati in Italia. La causa presunta: alti livelli di istamina nel prodotto. (altro…)



Etichette, Federconsumatori: conferma obbligo di origine colma lacune europee

martedì, 8 maggio, 2018

Il decreto interministeriale varato ieri dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestale e dal Ministero dello Sviluppo Economico conferma la posizione d’avanguardia dell’Italia in Europa in materia di etichettatura dei prodotti alimentari. (altro…)



Etichette, MIPAAF: obbligo origine in vigore fino a 31 marzo 2020

lunedì, 7 maggio, 2018

È stato firmato oggi dal Presidente del consiglio Paolo Gentiloni, in qualità di Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, e dal Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda il decreto con il quale si assicura l’applicabilità fino al 31 marzo 2020 dei decreti ministeriali che hanno introdotto l’obbligo di indicazione dell’origine della materia prima sull’etichetta del latte, della pasta, del riso e del pomodoro. (altro…)



#Cibus 2018. Falso Made in Italy, Coldiretti: mercato da 100mld, +70% in 10 anni

lunedì, 7 maggio, 2018

All’estero c’è “fame” di Italia. In tutto il mondo, la bandiera tricolore apposta sulle confezioni dei prodotti alimentari diventa immediatamente sinonimo di bontà e qualità. Peccato che nella maggior parte dei casi si tratti di imitazioni low cost che nulla hanno a che fare con il vero Made in Italy alimentare. Sale così ad oltre 100 miliardi il valore del cibo “falso italiano” nel mondo, con un aumento record del 70% nel corso dell’ultimo decennio. (altro…)



TopNews. Uova al Fipronil, Efsa: contaminato il 15% dei campioni alimentari

sabato, 5 maggio, 2018

Quasi il 15% dei campioni di uova e pollame è risultato contaminato da Fipronil. E i prodotti che superavano i limiti di legge provenivano da otto paesi, Italia compresa. Questi i principali risultati del monitoraggio di controllo fatto dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sui campioni alimentari analizzati dopo il ritrovamento su larga scala, nell’estate 2017, di residui dell’insetticida Fipronil in diverse partite di uova. Su oltre 5 mila campioni di uova e pollame, raccolti 1° settembre e il 30 novembre 2017 e trasmessi all’Efsa dai diversi Stati, le analisi hanno evidenziato che 742 di questi campioni contenevano residui in quantità superiori ai limiti di legge, quasi tutti di Fipronil. (altro…)



TopNews. Ue: ok a nuovo regolamento etichette. Consumatori: grave passo indietro

sabato, 21 aprile, 2018

I Paesi membri dell’Ue, inclusa l’Italia, hanno approvato a larga maggioranza, con le sole astensioni di Germania e Lussemburgo, il regolamento esecutivo sull’indicazione in etichetta dell’origine dell’ingrediente principale degli alimenti, come il grano per la pasta o il latte. Le norme specificano le modalità con cui i produttori saranno obbligati a fornire informazioni sull’origine in etichetta quando il luogo di provenienza dell’alimento è indicato o anche semplicemente evocato e non è lo stesso di quello del suo ingrediente primario. (altro…)



TopNews. Pasta e origine grano, Aidepi: bene regolamento UE

sabato, 21 aprile, 2018

La votazione quasi unanime dei rappresentanti europei (compresi quelli italiani) che ha dato l’ok al nuovo regolamento sulle etichette alimentari che impone l’obbligo di indicare la provenienza dell’ingrediente principale (ma in termini assai vaghi) ha lasciato dubbi, perplessità e malcontenti tra tutte le associazioni dei consumatori e dei coltivatori. Tutte, tranne una. L’Aidepi, l’Associazione degli Industriali del Dolce e della Pasta Italiani, infatti, sembra pensarla in maniera completamente contraria e sottolinea che “finalmente viene fissata una norma unica, valida per tutti i prodotti alimentari e in tutti i Paesi europei. (altro…)



Glifosato, Barilla si “piega” alla volontà dei consumatori: “No al grano dal Canada”

giovedì, 12 aprile, 2018

Barilla, leader nella produzione della pasta nel mondo, taglia del 35% le importazioni di grano duro dal Canada. Lo ha comunicato il direttore degli acquisti di Barilla, Emilio Ferrari, che ha partecipato a Toronto al Canadian Global Crops Symposium. Il motivo di questa decisione starebbe nelle crescenti preoccupazioni dei consumatori italiani per la presenza di tracce di glifosato nella materia prima proveniente da oltreoceano. (altro…)



Sicurezza alimentare, Commissione Ue: rafforzare fiducia negli studi scientifici

mercoledì, 11 aprile, 2018

Offrire ai cittadini maggiore accesso alle informazioni presentate all’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) sulle autorizzazioni relative alla filiera agroalimentare; permettere alla Commissione di richiedere studi aggiuntivi; coinvolgere più strettamente gli scienziati degli Stati membri nelle procedure di approvazione. (altro…)



Pasqua, uova sode colorate. E la sicurezza? Il parere di Antonello Paparella

venerdì, 30 marzo, 2018

Cavolo viola, barbabietole, zafferano, curcuma. Oppure E103, E120, E142, E160a? Sono tanti i modi per poter portare a tavola uova sode colorate a Pasqua. Alzi la mano chi non lo ha mai fatto nella sua infanzia! Nei miei ricordi ci sono anche le colorazioni con tempere, acquarelli e pennarelli. Assolutamente non commestibili, ma nel passato molto diffuse. In questi giorni blog e siti web pullulano di articoli, ricette, tutorial, video per uova sode colorate divertenti e ad effetto. (altro…)



Mipaaf, report ICQRF: nel 2017 53mila verifiche sul Made in Italy agroalimentare

mercoledì, 7 febbraio, 2018

Il 2017 è stato un anno importante per l’agroalimentare italiano che ha proseguito il suo trend di crescita. Sul piano della qualità, fondamentale è stato il contributo dato da ICQRF che con oltre 53mila controlli svolti si è confermato il punto di riferimento per la garanzia sul food a livello italiano e internazionale, in funzione dell’obiettivo governativo di raggiungere entro il 2020 i 50 miliardi di euro di export agroalimentare. (altro…)



TopNews. Francia, scandalo per salmonella nel latte per neonati

sabato, 13 gennaio, 2018

In Francia è ormai uno scandalo sanitario e le associazioni dei consumatori francesi si preparano a una mega causa contro Lactalis. Il latte per neonati contaminato da salmonella, oggetto di un richiamo già a dicembre, nelle ultime settimane è rimasto sugli scaffali della grande distribuzione. Il richiamo aveva interessato prodotti a marchio Picot, Milumel e Taranis destinati al mercato francese ed estero. La contaminazione  è avvenuta nello stabilimento di Craon. I prodotti non sono commercializzati in Italia. Questo però non rassicura più di tanto le associazioni dei consumatori di casa nostra. (altro…)



Europa, Efsa: aumentano i casi di Salmonella

martedì, 12 dicembre, 2017

Nell’Unione europea tornano ad aumentare i casi di Salmonella. Dopo anni di una continua flessione, si assiste ora a un’inversione di tendenza. I casi di Salmonella Enteritidis rilevati nell’UE sono aumentati nell’uomo del 3% dal 2014. A dirlo è il rapporto sulle zoonosi realizzato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Sono in aumento i focolai di salmonella da alimenti. (altro…)



Acrilammide, questo sconosciuto: il nemico giurato delle patate arrosto

giovedì, 16 novembre, 2017

“O cotta o cruda, il fuoco l’ha veduta”. Il vecchio adagio che nonne e mamme ripetono spesso per giustificare piccoli o grandi insuccessi in cucina sembra non trovare un fondamento scientifico (strano!). La differenza tra un alimento crudo, bruciato, rosolato o cotto a puntino è sostanziale, anche in termini di ricadute sulla salute. Molte infatti sono le sostanze che si sprigionano nel processo di cottura degli alimenti e, ad alcune di esse converrebbe fare attenzione. (altro…)



#ipesticididentrodinoi, FederBio: glifosato& Co. piatto forte a tavola

mercoledì, 15 novembre, 2017

Glifosato, clorpirifos e piretroidi. Sono tre dei pesticidi ed erbicidi più utilizzati in agricoltura e che inevitabilmente finiscono nel piatto che portiamo a tavola. Basta una ‘semplice’ analisi delle urine e una normale famiglia italiana di quattro persone scopre di essere pesantemente contaminata dai pesticidi. (altro…)



Biologico, MDC su sentenza UE: “Stesse tutele online come al supermercato”

mercoledì, 8 novembre, 2017

Acquistare sul web come al supermercato. Il consumatore deve avere le stesse tutele e gli stessi diritti. In questa direzione va la recente decisione della Corte di Giustizia Europea in merito al divieto di esenzione dagli obblighi dalla regolamentazione europea in materia di controlli per le vendite in internet di prodotti biologici. (altro…)



Italiani e i ristoranti, Astra Ricerche: 1 italiano su 2 predilige pulizia a qualità del cibo

martedì, 7 novembre, 2017

Italiani, popolo di buongustai ma con un occhio ben aperto alla sicurezza alimentare. Secondo un’analisi condotta da Astra Ricerche per Rentokil, uno dei leader mondiali nel campo di pulizia e igiene alle imprese, quando si tratta di valutare dove passare una serata in compagnia con parenti o amici, gli italiani preferiscono la pulizia del locale (45,6%) alla qualità del cibo e delle bevande (28,6%) o alla qualità del servizio (13,1%). (altro…)



Latte, Coldiretti: scatta obbligo di indicazione d’origine in etichetta

lunedì, 16 ottobre, 2017

Scatta definitivamente l’obbligo di indicare obbligatoriamente in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero-caseari come burro, formaggi, yogurt. È scaduto infatti il termine di 180 giorni fissato per smaltire le confezioni etichettate con il vecchio sistema. Il decreto relativo all’Indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattieri caseari, è stato approvato congiuntamente dai ministri delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, e dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, per dare attuazione al regolamento (UE) n. 1169/2011.

(altro…)