1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Famiglia’

Ddl povertà è legge, UNC: bene, ma non basta. Il 78% dei poveri non sarà aiutato

giovedì, 9 marzo, 2017

Il Ddl delega sul contrasto alla povertà ha superato l’esame del Senato ed è diventato legge con 138 voti a favore e 71 contrari (21 gli astenuti). “Un passo avanti per venire in contro alle difficoltà delle famiglie. Impegno sociale priorità del Governo”: così ha tweettato il Premier Paolo Gentiloni. (altro…)



Costi di cittadinanza, Feder: ogni famiglia spende 2500 euro per servizi essenziali

lunedì, 6 marzo, 2017

Quanto pagano le famiglie per i servizi essenziali? Assistenza sanitaria, trasporti pubblici locali, fornitura d’acqua, asili nido, raccolta rifiuti: quanto pesano queste voci sui bilanci familiari, considerate insieme alle addizionali Irpef comunali e regionali? In media richiedono una spesa di quasi 2500 euro l’anno ma molto dipende dalla città in cui si risiede: la più cara è Roma, dove l’insieme di queste voci sfonda il tetto di 3 mila euro, mentre costi più contenuti ci sono a Venezia, a Palermo e a Milano. Federconsumatori li chiama “costi di cittadinanza”. (altro…)



Istat, nascite al minimo storico. Codacons: rinuncia a figli perché difficile mantenerli

lunedì, 6 marzo, 2017

60 milioni 579 mila con un’età media di 44,9 anni: sono i residenti in Italia al 1° gennaio 2017, 86 mila in meno rispetto all’anno precedente. (altro…)



Unioni civili: tra numeri e novità, breve bilancio a un passo da San Valentino

lunedì, 13 febbraio, 2017

Innamorati d’Italia affilate le punte delle frecce e raccomandatevi a Cupido di mirare bene: domani è il grande giorno, San Valentino, la festa dell’Amore. Al di là delle scatole di cioccolatini, dei mazzi di fiori e delle cene romantiche che segnano già il tutto esaurito da giorni a costi “leggermente” fuori misura, quello di quest’anno sarà anche il primo San Valentino dopo l’approvazione della legge sulle unioni civili. (altro…)



Auser: l’Italia non è un paese per vecchi

giovedì, 9 febbraio, 2017

Le famiglie sono sempre più in difficoltà e talvolta davvero con l’acqua alla gola nell’assistenza agli anziani. Hanno dovuto fare i conti con la crisi economica e con le finanze pubbliche ridotte al lumicino e il risultato è che oltre 561 mila famiglie hanno dovuto ricorrere a tutti i risparmi, indebitarsi, anche vendere casa in nuda proprietà per pagare l’assistenza a un loro caro anziano e non autosufficiente. A dirlo è la ricerca pubblicata oggi dall’Auser (Associazione per l’invecchiamento attivo)  “Domiciliarità e Residenzialità per l’invecchiamento attivo”. Lo slogan scelto dall’associazione per lanciare lo studio è una sintesi efficace: “Non è un paese per vecchi”. (altro…)



Eurispes: uno su quattro si sente povero. E il welfare lo fanno i nonni

giovedì, 26 gennaio, 2017

Le famiglie non se la passano bene. Quasi la metà non riesce ad arrivare alla fine del mese e chi ci arriva intacca  direttamente i propri risparmi. Un quarto delle famiglie ha difficoltà a fronteggiare le spese mediche. Di fronte alla crisi economica, le strategie “anticrisi” adottate vedono il ricorso a quel welfare familiare che continua a reggere in qualche modo intere generazioni: più di uno su dieci torna a casa dai genitori, un terzo si fa aiutare economicamente, un quarto chiede l’aiuto della famiglia e dei nonni per accudire i figli e non dover pagare baby sitter o nidi privati. Una persona su quattro si sente povera. (altro…)



Pensioni, Istat: nel 2015 cala numero di pensionati e sale il reddito, ma per chi?

giovedì, 15 dicembre, 2016

Nel 2015 cala il numero dei pensionati ma aumenta il reddito pensionistico lordo percepito. Lo dice l’Istat nella sua indagine sulle condizioni di vita dei pensionati. Sono 16,2 milioni in Italia coloro che ricevono una pensione (-80 mila rispetto al 2014, -600 mila sul 2008), il cui ammontare arriva, in media, a 17.323 euro lordi all’anno (+283 euro sul 2014). Al netto delle imposte, invece, si stima che il reddito pensionistico netto sia di 13.760 euro annui. Le ritenute fiscali incidono in media per il 18,6% (+1% rispetto all’aliquota effettiva 2013); l’aliquota sale al 21,4% per i pensionati di vecchiaia e anzianità. (altro…)



Istat: più di un quarto degli italiani rischia povertà. KO le famiglie numerose

martedì, 6 dicembre, 2016

Più di un quarto degli italiani è a rischio di povertà o di esclusione sociale. A Sud lo è la metà della popolazione. Le famiglie più in difficoltà sono quelle numerose, con tre o più figli: una su due è a rischio povertà o esclusione sociale, soprattutto se i figli sono minorenni. E aumenta la disuguaglianza dei redditi, tanto che il 20% della popolazione più povera possiede meno dell’8% del reddito totale. (altro…)



Servizi pubblici locali, Cittadinanzattiva: famiglia vera fascia debole del Paese

mercoledì, 28 settembre, 2016

Le famiglie in condizioni di povertà assoluta, nel 2015, rappresentavano il 6,1% sul totale, rispetto al 5,7% dell’anno precedente. In termini di povertà relativa l’incidenza è del 10,4%, stabile rispetto al 2014. A fine 2014 era indebitato il 23% delle famiglie italiane per un ammontare medio di poco più di 44.000 euro. (altro…)



Usura, Eurispes: business da 82 miliardi interessa 3 milioni di famiglie

mercoledì, 7 settembre, 2016

Sarebbe di 82 miliardi l’anno l’ammontare del fatturato che l’usura riesce a produrre ogni anno nel nostro Paese. La stima di questo fenomeno, sommerso e di conseguenza difficile da misurare, è stata elaborata da Eurispes. Si parte da un capitale iniziale messo a disposizione dagli usurai pari a circa 37,25 miliardi di euro che, con un tasso di interesse del 10% applicato alla restituzione del prestito, fa lievitare il ricavo a 82,5 miliardi. (altro…)



Centri estivi, Feder: 630 € al mese per quelli privati (260 per i pochi pubblici)

lunedì, 11 luglio, 2016

A un mese dalla chiusura delle scuole, l’Osservatorio Famiglie di Federconsumatori ha effettuato un’indagine sui costi che i genitori affrontano per mandare i figli nei centri estivi che quasi sempre sono privati. Secondo il monitoraggio la spesa media a settimana si attesta sui 158 euro (costo che si dimezza a 83 euro per mezza giornata). C’è anche la variabile pranzo: se la famiglia provvede al pranzo al sacco e alla merenda da casa, il costo della giornata si riduce a 75 euro a bambino. (altro…)



Istat, aumenta la spesa per i consumi delle famiglie: +0,4% nel 2015

giovedì, 7 luglio, 2016

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, la spesa media delle famiglie nel 2015 risale a 2.499,37 euro al mese, con un aumento dello 0,4% rispetto al 2014. Timidi segnali di ripresa? Il quadro macroeconomico mostra un lieve aumento, per il terzo anno consecutivo, del reddito disponibile delle famiglie, dalla stabilità della loro propensione al risparmio e dal primo anno di ripresa del Pil dopo tre di recessione. (altro…)



Famiglia, Codici: i comuni soccorrano i padri separati

venerdì, 10 giugno, 2016

La famiglia separata è una realtà sociale che investe il nostro Paese e crea una vera e propria emergenza. Secondo i dati dell’Istat (2012) ogni 1.000 matrimoni celebrati nel nostro Paese, 311 finiscono con una separazione e 174 con un divorzio e chi ne fa le spese sono di norma i padri. (altro…)



Federconsumatori: nasce l’Osservatorio famiglie per dare supporto e informazione

lunedì, 23 maggio, 2016

Un Osservatorio sulle famiglie per promuovere e sostenere le politiche familiari e dei minori, alla luce anche delle novità normative e dei reali bisogni emergenti in una società sempre più complessa. Federconsumatori lancia il suo nuovo progetto attraverso il quale si potrà aprire una finestra di osservazione privilegiata sulla famiglia. (altro…)



Consumi, Confersercenti: lieve ripresa ma occorre dare certezza alle famiglie

lunedì, 23 maggio, 2016

A maggio l’indice di solidità economica delle famiglie italiane (SEF) torna a quota 57 dopo lo stop di febbraio. Da dicembre 2013, anno di inizio delle rilevazioni, è salito di 9 punti. Ma per un nucleo familiare su due (54%) la situazione finanziaria è ancora insoddisfacente. Gli italiani tornano a sentire la ripresa, e a guidare il risveglio della fiducia nell’opinione pubblica è il movimento di ripartenza dei consumi. (altro…)



Bonus bebè, la proposta “choc” della Lorenzin piace alle AACC

lunedì, 16 maggio, 2016

La proposta è di quelle che se realizzate davvero, potrebbe fare la differenza: raddoppiare il “Bonus bebè”. L’idea è venuta al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, vista la diminuzione del numero di nati nel nostro Paese nell’arco del 2015. (altro…)



Osservatorio Findomestic: 35enni ancora a casa dei genitori

lunedì, 2 maggio, 2016

Ragazzi italiani “bamboccioni”? Colpa della crisi. Il 66% degli under 35 italiani vive coi genitori, un dato in crescita rispetto al 61% del 2007 e molto superiore alla media europea (49%). Secondo i dati Eurostat, gli under 35 italiani che vivono con i genitori è aumentata di 5 punti percentuali tra il 2007 e il 2014, mentre nel resto d’Europa la cifra è aumentata in tutto del 2% (dal 47% al 49%). (altro…)



Aborto: il Ministero della salute risponde al Consiglio d’Europa

lunedì, 11 aprile, 2016

Il Comitato europeo dei diritti sociali del Consiglio d’Europa ha richiamato l’Italia riguardo alle difficoltà di accesso delle donne ai servizi di interruzione di gravidanza, sottolineando, tra l’altro, l’emarginazione dei medici non obiettori. (altro…)



Diritti negati al padre, Rete Consumatori annuncia ricorso a Corte europea

giovedì, 3 marzo, 2016

Rete Consumatori annuncia ricorso alla Corte Europea contro una nuova ordinanza del Tribunale di Roma (settore famiglia) che fa discutere: un padre che non ha commesso nulla, viene privato della possibilità di essere genitore. Le associazioni dei consumatori chiedono che la magistratura italiana sia condannata per l’abrogazione di fatto del principio legale della bi-genitorialità.
(altro…)



Caro bimbo, Federconsumatori: nel primo anno servono da 7 mila a 15 mila euro

mercoledì, 24 febbraio, 2016

Neogenitori di tutta Italia: non spaventatevi. Non fatevi prendere dall’ansia se l’arrivo del bimbo stravolgerà il budget familiare. Perché una cosa è certa: l’impegno economico richiesto per crescere un bambino è sicuramente notevole e nel solo primo anno di vita la spesa da mettere in campo può oscillare fra 7 mila e 15 mila euro – tutto compreso, dal passeggino al lettino, dai vestiti al cibo. Almeno questa è la stima di Federconsumatori che parla di un aumento medio del 3% rispetto allo scorso anno. (altro…)



Amici a 4 zampe, Adoc stima i costi: giro d’affari di 12 miliardi annui

mercoledì, 17 febbraio, 2016

Cani e gatti fanno sempre più spesso parte della vita familiare: si stima che il 40% delle famiglie viva con almeno un amico a quattro zampe. Sono a tutti gli effetti compagni di vita, di giochi, di divano. E oggi in particolare i gatti sono i re incontrastati di twitter, che sta celebrando con una miriade di foto la giornata mondiale del gatto. Ma quanto costa tenere in casa un animale domestico? Se lo chiede oggi l’Adoc che cerca di fare due conti e dice: per un gatto si spendono in media circa 800 euro l’anno, per un cane di taglia media quasi 1800 euro. E rispetto a 10 anni fa si spende il 70% in più. (altro…)



Quanto costa un figlio? Federconsumatori: 170 mila euro dalla nascita ai 18 anni

lunedì, 15 febbraio, 2016

Quanto costa crescere un figlio dalla nascita ai diciotto anni? Meglio non farsi questa domanda se non si vuole arrivare alla conclusione che un bimbo può essere un lusso. O forse, decisamente meglio porsi il quesito di fronte alle tante dichiarazioni di intenti che vorrebbero tutelare la famiglia, salvo poi non attuare le misure necessarie per difenderla – a partire da interventi concreti su un welfare carente e scadente. (altro…)



Genitori e figli: guida Notai-Consumatori su diritti e responsabilità

mercoledì, 3 febbraio, 2016

Secondo l’Istat in Italia ci si sposa sempre meno, ma sempre più spesso si fanno figli fuori dal matrimonio. Sono oltre 138mila, nel 2014, i figli nati da genitori non uniti da alcun vincolo matrimoniale (26mila in più rispetto a sei anni fa), una percentuale che raggiunge il 27,6% del totale delle nascite sul territorio nazionale, con punte che arrivano al 30% in zone come il Centro-Nord. La società cambia e la legge prova a venire in contro alle esigenze dei cittadini, spesso disorientati per quanto riguarda le scelte che riguardano i figli. (altro…)



Italia 2016, Eurispes: più fiducia e consumi, clima come nel 2007

venerdì, 29 gennaio, 2016

Impossibile riassumere in un articolo tutti i dati contenuti nel Rapporto Italia 2016, presentato ieri da Eurispes. Come ogni anno, il centro di ricerca fa una “panoramica” completa del Paese, analizzando vizi e virtù degli italiani. Basterebbe leggere i titoli dei singoli paragrafi per averne un’idea. Si va dal “tutti con il telefonino” (ne ha uno il 93,1% dei maggiorenni) al “buen retiro dopo la pensione”, sognato dal 41,6% degli italiani. Si registra un aumento di ottimiso e fiducia. I consumi tornano a crescere (anche quelli superflui) e “il 2016 sembra riproporre lo stesso andamento del 2007, prima dell’inizio della crisi, quando i cittadini avevano una visione stabile dell’economia”. (altro…)



Unioni civili: si avvicina il giorno del voto al Senato

lunedì, 18 gennaio, 2016

Il 28 gennaio sarà il giorno della discussione in Senato del Disegno di Legge sulle unioni civili. Da tempo ormai il Governo è alle prese con il conteggio dei voti favorevoli a sua disposizione. Nel mentre, la polemica tra favorevoli e contrari continua e assume toni via via sempre più aspri.
Il margine perché la legge superi il vaglio del Senato appare al momento piuttosto ridotto: all’interno della maggioranza si possono contare circa una ottantina di voti favorevoli certi a cui si potrebbero aggiungere quelli dei senatori Cinque Stelle. (altro…)