1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Privacy’

Hai meno di 16 anni? Niente Whatsapp. Cosa sta succedendo e perché

giovedì, 26 aprile, 2018

Lo scandalo Datagate che ha messo nei pasticci Facebook e i suo CEO Marck Zuckerberg ci ha fatto aprire gli occhi su un particolare non da poco: tutte, ma proprio tutte, le applicazioni che scarichiamo sul nostro telefono “gratis”, in realtà non lo sono. E sì, perché sebbene non ci venga addebitato nessun pagamento, stiamo cedendo agli sviluppatori dell’applicazione una serie di informazioni personali che nella maggior parte dei casi verranno cedute a soggetti terzi per poi essere sfruttate con finalità di marketing. (altro…)



Datagate: il Garante Privacy incontra Facebook

martedì, 24 aprile, 2018

Il capitolo italiano dell’affaire Facebook-Cambridge Analytica vede i responsabili del social network davanti al Garante per la Privacy, che vuole vederci chiaro su una serie di questioni non di poco conto. Quali società hanno avuto accesso ai dati degli utenti, come sono stati profilati, come Mr Zuckerberg preveda di adeguarsi alle nuove regole europee sulla protezione dei dati personali. E quali sono le dimensioni delle possibili violazioni dei dati personali per gli utenti in Italia. (altro…)



Facebook & Privacy, mobilitate le associazioni dei Consumatori

martedì, 24 aprile, 2018

Davanti a Facebook, e accanto al Garante privacy, ci sono anche le associazioni dei consumatori. L’Autorità per la protezione dei dati personali oggi ha ricevuto una delegazione di Facebook, chiamata a render conto dello scandalo Datagate. Facebook ha offerto “piena collaborazione” e provvederà a fornire tutti i chiarimenti richiesti dal Garante, che ha chiesto alla società americana “ulteriore documentazione in merito alla possibile violazione dei dati personali di decine di migliaia di utenti italiani già individuati e di altri ancora da identificare”. Anche le associazioni dei consumatori chiedono chiarimenti su difesa della privacy, profilazione  e pratiche commerciali seguite dal colosso di Mr Zuckerberg. (altro…)



TopNews. Facebook ci “mette una pezza”: stretta su privacy e dati personali

sabato, 21 aprile, 2018

Facebook l’ha fatta grossa. Dopo la settimana horribilis vissuta da Mark Zuckerberg durante la quale ha dovuto rendere conto di “questo e quello” davanti al Congresso Usa per lo scandalo Datagate, ora è il momento di correre ai ripari, almeno per ciò che è possibile fare nell’immediato. Sì, perché per risolvere tutti i problemi (quelli grossi) di Facebook sulla protezione dei dati personali dei suoi utenti occorreranno anni, come lo stesso CEO ha ammesso. (altro…)



Baraonda Datagate: sintesi (momentanea) dello scandalo dell’anno

sabato, 14 aprile, 2018

È sabato: la settimana più lunga e dura per Mark Zuckerberg si è finalmente conclusa. Ha chiesto scusa a destra e sinistra, almeno sei volte in tutto; si è presentato al Senato e alla Camera; ha risposto a domande; ha dovuto improvvisare soluzioni a cui non aveva mai neppure lontanamente pensato; ha prestato il fianco agli attacchi degli attivisti e alla curiosità dei giornalisti di mezzo (forse tutto) il mondo e alla fine è riuscito a cadere quasi in piedi. (altro…)



Datagate, Facebook davanti alla Camera: violati anche i dati di Zuckerberg

giovedì, 12 aprile, 2018

E dopo il Senato, è stata la volta della Camera. Il fondatore e Ceo di Facebook, Mark Zuckerberg, ha affrontato il suo secondo giorno di testimonianza davanti al Congresso degli Stati Uniti per spiegare la sua posizione (e quella della sua società) rispetto al caso Cambridge Analytica. “Credo che sia inevitabile la necessità di alcune regole, ma bisogna fare attenzione“, ha detto Zuckerberg ai deputati che chiedevano sulla possibilità o meno di elaborare regole che non soffochino le startup. (altro…)



Datagate, Cambrige Anlytica si difende: “Non abbiamo hackerato FB”

mercoledì, 11 aprile, 2018

Cambrige Analytica non ci sta e dopo un lungo silenzio durante il quale ha incassato tutte le accuse, pubblica una difesa in dieci punti con la quale vuole chiarire la sua posizione. “È emersa una stagione aperta alle critiche di chiunque voglia dire qualcosa contro di noi basandosi solo su speculazione e voci di corridoio”, afferma con durezza Alexander Tayler, CEO della società, “congetture e pettegolezzi stanno assumendo la portata di fatti che danneggiano e screditano la compagnia, i suoi impiegati e i suoi clienti”. (altro…)



Incontro Facebook- Altroconsumo: dagli utenti tre richieste concrete

mercoledì, 11 aprile, 2018

“Incontro costruttivo: Facebook risponderà entro due settimane”. È la sintesi dell’incontro che si svolto questa mattina a Bruxelles tra la Direzione delle organizzazioni di consumatori Altroconsumo, Test-Achats, OCU, DecoProteste e Proteste Brasil e i rappresentanti di Facebook. Sulla vicenda Cambridge Analytica e l’utilizzo improprio dei dati, fanno sapere le organizzazioni, c’è stato uno scambio di opinioni aperto. Facebook ha mostrato attenzione per i diritti degli utenti e il rispetto del ruolo delle Organizzazioni di consumatori. (altro…)



Datagate, Facebook si scusa: ho sbagliato a fidarmi. Italia chiede danni

mercoledì, 11 aprile, 2018

“Mi dispiace. È stato chiaramente un errore”. Quasi come un bambino che si giustifica per aver fatto una marachella, Mark Zuckerberg ha espresso tutto il suo rammarico per essersi fidato sulla parola di Cambrige Analytica, la società che aveva promesso di non usare i dati degli iscritti al social network più popolare del mondo per finalità improprie. Una leggerezza di valutazione, se così vogliamo definirla, che sta costando molto cara al CEO di Facebook. (altro…)



Altroconsumo incontra Facebook: dati e un nuovo ruolo per i consumatori

martedì, 10 aprile, 2018

Domani 11 aprile Altroconsumo, Test-Achats, OCU, DecoProteste e Proteste Brasil – le Organizzazioni del Gruppo Euroconsumers – incontreranno a Bruxelles i rappresentanti di Facebook per ottenere risposte sullo scandalo dati e ottenere impegni chiari verso i consumatori. (altro…)



Boicottaggio Facebook: 24 ore senza social e il Codacons scrive a Zuckerberg

lunedì, 9 aprile, 2018

Chissà se Mr Zuckerberg è bravo con il surf. Sì perché per riuscire a cavalcare l’onda della burrasca che sta travolgendo ormai da diverso tempo il colosso delle piattaforme di social media bisogna veramente avere talento. Il rischio di perdersi la tavola da sotto i piedi e finire in mare a gambe all’aria è davvero molto alto. (altro…)



TopNews. Facebook, istruttoria Antitrust: scorrettezze su raccolta e uso dei dati

sabato, 7 aprile, 2018

Dopo l’indagine aperta dal Garante per la protezione dei dati personali che ieri ha annunciato che riceverà il prossimo 24 aprile Stephen Deadman, Deputy Chief Global Privacy Officer di Facebook per far luce sulla vicenda Datagate che interessa 214mila utenti italiani della piattaforma social, oggi è la volta dell’Antitrust.l’Agcm annuncia infatti l’apertura di una istruttoria su Facebook “per presunte pratiche commerciali scorrette” in seguito all’esplosione del caso Cambridge Analytica. (altro…)



Garante Privacy blocca Vodafone: no a telemarketing selvaggio

mercoledì, 4 aprile, 2018

Vodafone non potrà più inviare sms o effettuare chiamate per finalità di marketing a chi non abbia manifestato uno specifico consenso o abbia addirittura chiesto di non essere più disturbato con offerte commerciali. La società telefonica dovrà inoltre ridefinire le proprie procedure interne nella gestione dei dati utilizzati per le campagne promozionali. Questa la decisione adottata dal Garante Privacy all’esito di un’indagine decisa sulla base delle innumerevoli segnalazioni ricevute da persone che lamentavano la continua ricezione di offerte commerciali indesiderate. (altro…)



Bufera Facebook, Zuckerberg: risolveremo i problemi, ma ci vorranno anni

martedì, 3 aprile, 2018

“Vorrei poter risolvere tutti questi problemi in tre mesi o sei mesi, ma penso che la realtà sia che la risposta ad alcune di queste domande richiederà un periodo più lungo”. È la triste presa di coscienza che Mark Zuckerberg ha reso ufficiale nella sua ultima intervista rilasciata a Vox. Tra fake news, interferenze elettorali, violazioni della privacy quella che si sta abbattendo da circa un anno sul social network da 2 miliardi utenti al mesi è una vera e propria tempesta dalla quale, almeno per ora, non sembrano provenire segnali di quiete. (altro…)



Un algoritmo non ci salverà. Garanti Privacy Ue: più trasparenza nella profilazione

giovedì, 29 marzo, 2018

Più trasparenza nella profilazione e nelle decisioni automatizzate. Perché se una decisione dipende da un algoritmo, c’è il rischio di finire intrappolati negli stereotipi e nella discriminazione: è necessario un intervento umano nella valutazione e la garanzia di potersi opporre alla decisione. Dai Garanti europei della privacy arrivano una serie di linee guida che chiedono trasparenza nelle attività di profilazione e nei processi decisionali automatizzati, usati sempre più spesso in settori pubblici e privati, dalle banche alla sanità, dal marketing alla pubblicità. (altro…)



Facebook: aperto fascicolo su Datagate. Associazioni: poco chiaro utilizzo dati

lunedì, 26 marzo, 2018

Quel pasticciaccio brutto di Facebook-Cambrige Analytica continua a provocare ripercussioni ad ogni latitudine del globo terrestre e, mentre la società di Mark Zuckerberg precipita in Borsa e i suoi inserzionisti di punta se la danno a gambe, le associazioni di consumatori e utenti si danno un gran da fare per cercare di tutelare gli interessi degli iscritti alla piattaforma minacciando azioni di ogni tipo. (altro…)



Cambridge Analytica e Facebook, l’allarme dei Garanti Privacy

mercoledì, 21 marzo, 2018

Le rivelazioni sul caso Facebook-Cambridge Analytica potrebbero essere solo “la punta dell’iceberg” di una questione molto più ampia che riguarda la privacy dei dati. L’allarme viene dal Garante europeo per la protezione dei dati personali Giovanni Buttarelli. La preoccupazione per la profilazione a fini politico-elettorali e senza consenso degli utenti Facebook attraversa Autorità europee e italiane. (altro…)



Garante Privacy: telemarketing, dati sanitari e Spid nel nuovo piano ispezioni

mercoledì, 28 febbraio, 2018

Telemarketing, dati sanitari a fini di ricerca, rilascio dell’identità digitale ai cittadini italiani rientreranno nel piano ispettivo della prima metà 2018 del Garante per la Privacy. Nel frattempo, il bilancio dell’attività svolta nel  2017 evidenzia un aumento del 307% dei procedimenti sanzionatori, con oltre 13 milioni di euro di sanzioni applicate, mentre sono diminuite le segnalazioni all’autorità giudiziaria. Nelle scorse settimane il Garante per la protezione dei dati personali ha approvato il piano ispettivo per il primo semestre 2018. (altro…)



Telemarketing, Garante privacy: multa di 840mila€ a Telecom

sabato, 10 febbraio, 2018

Telecom Italia dovrà pagare una sanzione da 840.000 euro per aver effettuato telefonate promozionali senza consenso nei confronti di tutti gli ex clienti che non avevano dato l’autorizzazione a ricevere chiamate commerciali o l’avevano revocata. Lo ha stabilito il Garante per la privacy a conclusione di un complesso procedimento avviato su segnalazione di numerosi clienti che lamentavano la ricezione di telefonate promozionali indesiderate. All’illecito trattamento dei dati, era seguita una contestazione di sanzione amministrativa da parte del Garante alla quale la società telefonica aveva adempiuto in parte, effettuando il pagamento relativo a solo una delle violazioni contestate. (altro…)



Smart toys, dal Garante una campagna per giocattoli a prova di privacy

sabato, 27 gennaio, 2018

Sanno parlare e interagire con le persone e con l’ambiente circostante. Sono in grado di registrare suoni, scattare foto, girare video. Hanno un corredo tecnologico impressionante: microfoni, sensori, fotocamere, sistemi di geolocalizzazione. E si collegano a Internet. Gli smart toys, o giocattoli intelligenti, sono dispositivi tecnologici sofisticati che possono pure far felici i bambini e avere funzioni educative ma sono in grado di raccogliere, elaborare e comunicare informazioni, preferenze e abitudini dei minori e di tutta la famiglia. (altro…)



Diritto all’oblio: Google dovrà cancellare gli url anche dalle versioni extraeuropee

sabato, 27 gennaio, 2018

Il Garante per la privacy ha ordinato a Google di deindicizzare gli url riguardanti un cittadino italiano da tutti i risultati della ricerca, sia nelle versioni europee del motore, sia in quelle extraeuropee. Google dovrà inoltre estendere l’attività di rimozione anche agli url già deindicizzati nella versione europea. (altro…)



Facebook, CGUE: Schrems può agire individualmente, no ad azione collettiva

sabato, 27 gennaio, 2018

Maximilian Schrems può proporre un’azione individuale contro Facebook Ireland in Austria ma non può avvalersi del foro del consumatore per un’azione collettiva che lo veda rappresentare anche i diritti di altri consumatori. (altro…)