1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Soldi’

Fondi Poste Italiane, RCI: le proposte per tutelare tutti i risparmiatori

venerdì, 20 gennaio, 2017

Buona la proposta ma non pienamente soddisfacente. È questo in sintesi il giudizio espresso da Rete Consumatori Italia (RCI) in merito alla vicenda dei quattro fondi immobiliari, che tuttavia non va in contro alle esigenze di tutti i risparmiatori. (altro…)



Salvataggio banche, Rete Consumatori Italia invita il Parlamento alla riflessione

giovedì, 19 gennaio, 2017

Oggi pomeriggio, comunica Codici, Rete Consumatori Italia (Assoutenti, Casa del Consumatore e Codici), verrà audita nell’ambito dell’ esame del disegno di legge n. 2629 (in riferimento al decreto-legge n. 237 del 2016), con il quale il Governo chiede l’autorizzazione alle Camere per poter disporre di 20 miliardi per salvare le banche. (altro…)



Rapporto ABI, a dicembre 2016 migliorano finanziamenti a famiglie e imprese

martedì, 17 gennaio, 2017

A fine 2016 i prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia ammontano a 1.807,7 miliardi di euro, una cifra nettamente superiore, di quasi 132 miliardi, all’ammontare complessivo della raccolta da clientela: 1.676,1 miliardi di euro. Secondo il Rapporto mensile ABI, nel mese di dicembre si conferma la prosecuzione in miglioramento della dinamica dello stock dei finanziamenti in essere a famiglie e imprese, con una crescita su base annua del +1,4%. (altro…)



Rimborsi Poste, AACC: bene la proposta fatta ma si può fare di più

martedì, 17 gennaio, 2017

È comparsa una luce in fondo al tunnel per i 14mila risparmiatori traditi dal fondo Invest Real Security di Poste Italiane. A deciderlo è stato il consiglio di amministrazione di Poste che ha scelto di correre immediatamente ai ripari offrendo agli investitori un modo per recuperare il capitale perso ed eventualmente guadagnare anche qualcosa in più. La decisione è stata dettata probabilmente anche dal fatto di voler tutelare l’immagine di sicurezza finanziaria che da sempre caratterizza l’azienda, come ha confermato alla stampa lo stesso Amministratore delegato di Poste, Francesco Caio: “Questa iniziativa ha l’obiettivo di rafforzare il legame di fiducia che da sempre abbiamo con i risparmiatori”. (altro…)



Veneto Banca, Consob contesta sanzioni per 4,6 mln di euro

lunedì, 16 gennaio, 2017

La Consob ha contestato a Veneto Banca sanzioni per 4,6 milioni di euro. Fra Natale e Capodanno l’Autorità ha fatto partire la contestazione, che riguarda trenta fra ex amministratori, sindaci e manager di Veneto Banca. L’avviso delle sanzioni, spiega il Movimento Consumatori, rientra nella maxi indagine avviata nel 2015 e riguarda le dinamiche dell’aumento di capitale da 500 milioni effettuato nel 2014 dalla Banca, nel corso del quale, a seguito di un’ispezione della Commissione terminata nel marzo nel 2016, sono emerse diffuse irregolarità. La maxi multa prospettata dalla Consob, argomenta l’associazione, conferma quanto sia inadeguata l’offerta di transazione annunciata da Veneto Banca nei giorni scorsi. (altro…)



Bilancio, Codici: salvataggio banche costerà una manovra bis da 3,4 miliardi

lunedì, 16 gennaio, 2017

“Sull’Italia pende ancora una volta una procedura di infrazione per l’eccesso di indebitamento (deficit)” e Bruxelles avvisa: “in tempi brevi il governo italiano deve aggiustare i conti pubblici. Servono circa 3,4 miliardi di euro, una manovra bis che vale lo 0,2 per cento del Prodotto interno lordo”, è quanto si apprende da la Repubblica. (altro…)



Konsumer Italia: “MPS specchio del fallimento italiano”

venerdì, 13 gennaio, 2017

“La vicenda MPS è lo specchio del fallimento italiano”. Non è facile prendere di petto la questione delle banche senza evidenziare le grandi lacune che hanno portato alle gestione di molti istituti bancari, ultima in ordine di tempo il Monte Paschi di Siena, specialmente se si guarda a cosa tutto questo può comportare per i piccoli risparmiatori e i consumatori. Per questo è netto quanto afferma Konsumer Italia per voce del suo presidente Fabrizio Premuti: “La vicenda Monte Paschi Siena è lo specchio del fallimento italiano”. Prosegue Raffaella Grisafi, vice presidente vicario: “L’intera questione MPS ed i nuovi fatti e nomi di debitori emersi in queste ultime ore confermano l’inefficienza e l’inaffidabilità del sistema di vigilanza italiano, ma soprattutto il fatto che si continuino ad usare il classico sistema dei due pesi e due misure”. (altro…)



Quattro banche, Padoan: 190mln agli obbligazionisti. Codacons: “Non bastano”

venerdì, 13 gennaio, 2017

Quando saranno esaminate tutte le pratiche, si stima che agli obbligazionisti retail di Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti verranno rimborsati circa 190 milioni di euro: è quanto ha detto ieri il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in audizione in Senato davanti alle Commissioni congiunte Finanze di Camera e Senato. Il Ministro ha riconosciuto che gli istituti bancari hanno venduto prodotti impropri ma anche che serve un progetto di educazione finanziaria da parte delle istituzioni. (altro…)



Banche, Codacons chiede di indagare debitori insolventi

giovedì, 12 gennaio, 2017

Il Codacons chiede di indagare i debitori insolventi delle banche per concorso in bancarotta fraudolenta. L’associazione ha presentato un esposto a diverse Procure in cui chiede di acquisire i nomi dei soggetti insolventi delle diverse banche – tutte quelle coinvolte nelle vicende degli ultimi mesi, da Banca Etruria a Monte dei Paschi di Siena, da Carichieti a Banca Popolare di Vicenza – e di “sequestrare i beni personali di società e persone fisiche identificati come insolventi”. (altro…)



Poste e risparmio tradito: si va verso procedura di conciliazione

mercoledì, 11 gennaio, 2017

Si va verso una procedura di conciliazione per i cittadini coinvolti nel nuovo caso di “risparmio tradito” con protagonista i Fondi Immobiliari collocati dagli sportelli di Poste Italiane. La questione riguarda il collocamento di alcuni Fondi Comuni Immobiliari a risparmiatori privi di un adeguato profilo di rischio ed è emerso in tutta evidenza a partire dall’inizio dell’anno, perché alla fine di dicembre è scaduto il primo dei fondi, con annunci di rimborsi molto inferiori al prezzo di acquisto. MDC: “Fa piacere questo nuovo interessamento di Poste dopo il no del 2015”. (altro…)



Rc Auto: bocciata clausola vessatoria nei contratti Allianz, A.N.E.I.S soddisfatta

mercoledì, 11 gennaio, 2017

L’automobilista, ha il diritto di avvalersi dell’assistenza di un professionista in caso di incidente e di risarcimenti. L’Antitrust, comunica A.N.E.I.S – Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale, si è pronunciata su questo punto, dichiarando la completa illiceità della clausola denominata “Accordo per la risoluzione delle controversie mediante ricorso alla procedura di conciliazione paritetica”, che obbligava l’assicurato ad “…impegnarsi a non affidare la gestione del danno a soggetti terzi che operino professionalmente nel campo del patrocinio”. (altro…)



Banche, UNC: sì a Commissione parlamentare d’inchiesta

mercoledì, 11 gennaio, 2017

Commissione d’inchiesta sulle banche: c’è il via libera di Camera e Senato. Si dovranno adottare, spiega online il Sole 24 Ore, le iniziative utili a “costituire una commissione parlamentare di inchiesta sul funzionamento del sistema bancario italiano e sui casi di crisi finanziaria che hanno coinvolto alcune banche, che guardi «all’individuazione di eventuali responsabilità degli amministratori, al corretto ed efficace esercizio delle funzioni di vigilanza e controllo nonché all’analisi delle insolvenze che hanno contribuito a determinare tali crisi»”. (altro…)



Veneto Banca e Popolare Vicenza, Consumatori protestano: rimborsi inaccettabili

mercoledì, 11 gennaio, 2017

Un rimborso paragonabile a “un’elemosina”. Proposte del tutto inaccettabili. Continua a collezionare contestazioni e critiche da parte delle associazioni di consumatori il piano di rimborsi varato da Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza. Cosa prevede? Per Veneto Banca un rimborso pari al 15% del valore netto delle azioni acquistate dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2016, dedotte le vendite; per Banca Popolare di Vicenza modalità simili, con un rimborso di 9 euro ad azione (circa il 15%). In entrambi i casi tale proposta di rimborso è valida solo per le persone fisiche, le società di persone e le onlus; il termine per aderire è marzo; a chi accetta le banche riservano offerte commerciali particolari; la proposta è infine subordinata alla rinuncia alle azioni legali da parte degli azionisti. (altro…)



Veneto Banca e Pop Vicenza, Consumatori: “Offerta azionisti inadeguata e irrisoria”

martedì, 10 gennaio, 2017

Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza hanno reso noto l’offerta di transazione rivolta ai propri soci. Una proposta subordinata alla rinuncia alle azioni legali da parte degli azionisti, dagli importi bassi, e considerata “totalmente inadeguata” dal Movimento Consumatori.Veneto Banca riconoscerà infatti un “indennizzo forfettario ed onnicomprensivo pari al 15% della perdita teorica sofferta in conseguenza degli acquisti di Azioni Veneto Banca (al netto delle vendite effettuate e dei dividendi percepiti) avvenuti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2007 ed il 31 dicembre 2016”; Banca Popolare di Vicenza pagherà 9 euro ad azione, al netto delle vendite, sempre nello stesso arco temporale. (altro…)



Gioco d’azzardo, Modavi Onlus lancia la campagna di prevenzione Mind the G.A.P

martedì, 10 gennaio, 2017

È stato presentato questa mattina, presso la Sala Stampa della Camera de Deputati il progetto MIND THE G.A.P. – Attenti al gioco d’azzardo patologico, realizzato dal Modavi Onlus grazie al finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ai sensi della legge 383/00 L. F Annualità 2015. (altro…)



Poste e risparmio tradito: le AACC chiedono tavolo di confronto

martedì, 10 gennaio, 2017

Si terrà il 16 gennaio il primo incontro di Codacons con Poste Italiane sul caso dei risparmiatori traditi dai fondi immobiliari proposti dalla società. Sulla questione le Associazioni dei consumatori cominciano a fare fronte comune a difesa dei cittadini i cui risparmi rischiano di essere mandati in fumo dal fallimento dei prodotti finanziari dai quali speravano di poter trarre un profitto. Le perdite subite si aggirano infatti tra il 50 e l’80%.  (altro…)