1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Risparmio’

Investimenti, MDC-Codacons: tavolo con DPI, più trasparenza per i risparmiatori

martedì, 14 febbraio, 2017

DPI- Diamond Private Investment, società da tempo attiva nel settore della vendita di diamanti come bene rifugio per la tutela di una parte del patrimonio ed attenta alle esigenze di trasparenza nei confronti del mercato, ha aperto con Codacons e Movimento Difesa del Cittadino un tavolo di confronto per sviluppare progetti a favore dei consumatori interessati a forme per mettere al riparo parte dei propri risparmi. (altro…)



Polizze vita dormienti, Konsumers Italia: positivo l’interesse di IVASS

giovedì, 9 febbraio, 2017

L’annuncio dell’apertura di un’indagine da parte dell’Istituto di Vigilanze sulle Assicurazioni per comprendere l’ampiezza del fenomeno delle polizze vita dormienti ha suscitato grande approvazione da parte del mondo consumeristico associativo. (altro…)



Polizze vita dormienti, IVASS apre indagine per stabilire l’ampiezza del fenomeno

mercoledì, 8 febbraio, 2017

Dopo un confronto preliminare con le Associazioni dei consumatori e l’industria assicurativa, l’IVASS avvia un’indagine sulle “polizze vita dormienti”. (altro…)



Tango Bond, vittoria MDC Ferrara: confermata condanna di MPS

giovedì, 2 febbraio, 2017

La Corte d’appello di Bologna ha confermato la sentenza ottenuta dal Movimento Difesa del Cittadino di Ferrara a tutela di una risparmiatrice che nel 2001 aveva investito nei famosi Tango Bond argentini. L’allora Banca Antonveneta, poi acquisita da MPS, aveva venduto alla sua cliente circa 90.000 euro di Bond argentini. Dopo essersi accorta che l’investimento stava perdendo gran parte del suo valore, la signora decide di vendere le azioni ma ne ricava appena 30.000 euro. A quel punto si rivolge al Movimento Difesa del Cittadino di Ferrara per recuperare la differenza, ovvero i restanti 60.000 euro. (altro…)



Poste, fondo IRS. Caio in audizione alle Commissioni: “procederemo ai rimborsi”

mercoledì, 25 gennaio, 2017

Si è svolta ieri l’audizione di Poste Italiane davanti alle Commissioni riunite di Finanza, Trasporti, Poste e Telecomunicazioni per chiarire la posizione della società riguardo al collocamento presso un pubblico indistinto di prodotti finanziari ad alto rischio, i fondi Invest Real Security, Obelisco, Europa Immobiliare 1 e Alpha. (altro…)



Fondo IRS, Poste: “Perfezionata l’azione di tutela per gli investitori”

martedì, 24 gennaio, 2017

Fondo Immobiliare Invest Real Security: Poste Italiane ha perfezionato l’azione di tutela per gli oltre 24 mila investitori del Fondo. A chi ha compiuto 80 anni Poste riconoscerà in contanti la differenza, mentre agli altri clienti viene proposta la sottoscrizione di una polizza Vita Ramo I di cinque anni cui si aggiunge un contributo integrativo. Ne ha dato notizia Poste Italiane che annuncia inoltre un regolamento di conciliazione paritetica con le associazioni dei consumatori. (altro…)



Fondi Poste Italiane, RCI: le proposte per tutelare tutti i risparmiatori

venerdì, 20 gennaio, 2017

Buona la proposta ma non pienamente soddisfacente. È questo in sintesi il giudizio espresso da Rete Consumatori Italia (RCI) in merito alla vicenda dei quattro fondi immobiliari, che tuttavia non va in contro alle esigenze di tutti i risparmiatori. (altro…)



Rimborsi Poste, AACC: bene la proposta fatta ma si può fare di più

martedì, 17 gennaio, 2017

È comparsa una luce in fondo al tunnel per i 14mila risparmiatori traditi dal fondo Invest Real Security di Poste Italiane. A deciderlo è stato il consiglio di amministrazione di Poste che ha scelto di correre immediatamente ai ripari offrendo agli investitori un modo per recuperare il capitale perso ed eventualmente guadagnare anche qualcosa in più. La decisione è stata dettata probabilmente anche dal fatto di voler tutelare l’immagine di sicurezza finanziaria che da sempre caratterizza l’azienda, come ha confermato alla stampa lo stesso Amministratore delegato di Poste, Francesco Caio: “Questa iniziativa ha l’obiettivo di rafforzare il legame di fiducia che da sempre abbiamo con i risparmiatori”. (altro…)



Poste e risparmio tradito: si va verso procedura di conciliazione

mercoledì, 11 gennaio, 2017

Si va verso una procedura di conciliazione per i cittadini coinvolti nel nuovo caso di “risparmio tradito” con protagonista i Fondi Immobiliari collocati dagli sportelli di Poste Italiane. La questione riguarda il collocamento di alcuni Fondi Comuni Immobiliari a risparmiatori privi di un adeguato profilo di rischio ed è emerso in tutta evidenza a partire dall’inizio dell’anno, perché alla fine di dicembre è scaduto il primo dei fondi, con annunci di rimborsi molto inferiori al prezzo di acquisto. MDC: “Fa piacere questo nuovo interessamento di Poste dopo il no del 2015”. (altro…)



Poste e risparmio tradito: le AACC chiedono tavolo di confronto

martedì, 10 gennaio, 2017

Si terrà il 16 gennaio il primo incontro di Codacons con Poste Italiane sul caso dei risparmiatori traditi dai fondi immobiliari proposti dalla società. Sulla questione le Associazioni dei consumatori cominciano a fare fronte comune a difesa dei cittadini i cui risparmi rischiano di essere mandati in fumo dal fallimento dei prodotti finanziari dai quali speravano di poter trarre un profitto. Le perdite subite si aggirano infatti tra il 50 e l’80%.  (altro…)



Poste e risparmio tradito, Codacons: senza garanzie, pronti ad azioni risarcitorie

lunedì, 9 gennaio, 2017

Il 2017 si è aperto con il rischio più che concreto di un nuovo caso di risparmio tradito. Questa volta a incrinare pesantemente la fiducia dei risparmiatori italiani è stata la chimera di mettere al sicuro il proprio denaro sotto l’ombrello dei prodotti di risparmio postale associati ad altri investimenti (prevalentemente il mattone) che promettevano far ottenere buoni guadagni. Dal 2002 al 2005, infatti, Poste Italiane hanno venduto nei loro 13mila uffici le quote di quattro fondi immobiliari che avevano in comune due elementi: il basso prezzo di acquisto per i risparmiatori (“solo” 2.500 euro) e l’alta rischiosità dell’investimento. (altro…)



Controversie finanziarie: in arrivo il 9 gennaio l’Arbitro della Consob per risolverle

mercoledì, 4 gennaio, 2017

Dal 9 gennaio gli investitori avranno la possibilità di rivolgersi gratuitamente ad un Arbitro che decide secondo la legge le controversie che riguardano i prodotti finanziari. Si chiama Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) ed è un organismo collegiale, a cui potranno essere sottoposte le controversie (fino ad un importo massimo richiesto di 500.000,00 euro) relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori. (altro…)



Abi: l’inclusione finanziaria dei migranti migliora l’integrazione

venerdì, 2 dicembre, 2016

A fine del 2015, oltre 2,5 milioni di conti correnti risultano intestati a cittadini di 22 nazionalità diverse da quella italiana: 3 migranti su 4 dispongono quindi di un conto con cui accedere ai principali servizi finanziari. A dirlo è l’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Economica e Finanziaria dei migranti che ha condotto uno studio sull’argomenti i cui risultati sono stati presentati al Forum Csr2016, l’appuntamento di Abi dedicato alla responsabilità sociale d’impresa. L’inclusione finanziaria ha un’importante impatto nel processo di integrazione sociale ed economica dei migranti. (altro…)



Piccoli risparmiatori: proposta della Commissione non soddisfa gli standard di tutela

giovedì, 1 dicembre, 2016

Il testo della proposta della Commissione europea per garantire maggiore sicurezza ai piccoli risparmiatori non convince pienamente il Parlamento che ha deciso di rinviare il documento in attesa di una soluzione migliore. (altro…)



Indagine Abi-GfK: le informazioni sulle banche si scambiano tramite i social

lunedì, 28 novembre, 2016

Incontrarsi, ‘stare insieme’ e dialogare sui prodotti, i servizi e le iniziative delle banche grazie ai canali social vere e proprie nuove piazze virtuali particolarmente frequentate dal pubblico dei più giovani. (altro…)



Consob: avvertenze chiare per gli investitori. Unc: “Solo parole”

mercoledì, 2 novembre, 2016

Le avvertenze per l’investitore devono essere più chiare, semplici e comprensibili. Un’inversione di rotta, finalmente, oppure solo “parole, parole, parole”, come commenta l’Unione Nazionale Consumatori prendendo a prestito i versi della famosa canzone? Il fatto: nei giorni scorsi la Consob ha emanato una raccomandazione in cui chiede più chiarezza ed efficacia informativa nelle “Avvertenze per l’investitore”, strumento che (pur non facendo parte del prospetto) serve ad evidenziare in poche pagine i rischi di particolare rilevanza legati alla società o agli strumenti finanziari proposti al mercato. (altro…)