1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Archivio della categoria ‘Risparmio’

Come ti spendo la tredicesima, Confesercenti: in arrivo 44,3 mld di euro

martedì, 11 dicembre, 2018

La tredicesima? Quest’anno 11 miliardi di euro finiranno sotto il materasso. Cresce infatti del 5,8% la percentuale di coloro che preserveranno una quota della mensilità extra per il “non si sa mai”. Lo afferma uno studio di Confesercenti- SWG secondo il quale in totale saranno 34 milioni gli italiani che tra questa e la prossima settimana riceveranno la sospirata tredicesima mensilità, per un valore complessivo di circa 44,3 miliardi, l’1,2% in più rispetto allo scorso anno. (altro…)



Salone del Risparmio: edizione 2019 punterà su sostenibilità e inclusione

giovedì, 6 dicembre, 2018

“Sostenibile, responsabile, inclusivo. La frontiera del risparmio gestito”, è questo il titolo approvato oggi dal Consiglio Direttivo di Assogestioni, per la decima edizione del Salone del Risparmio. (altro…)



Antiriciclaggio, entro il 31 dicembre libretti al portatore devono essere estinti

venerdì, 23 novembre, 2018

Entro il 31 dicembre 2018 il portatore di libretti bancari o postali, ovvero i libretti non nominativi dovrà agli sportelli della banca o di Poste italiane S.p.A. che hanno emesso il libretto chiederne l’estinzione. L’obbligo rientra nell’ambito delle misure di contrasto al riciclaggio. Sarà possibile chiedere la conversione del libretto al portatore in un libretto di risparmio nominativo; trasferire l’importo complessivo del saldo del libretto su un conto corrente o su altro strumento di risparmio nominativo; oppure chiedere la liquidazione in contanti del saldo del libretto. (altro…)



Vicenda Unacoop, Lega Consumatori: altro esempio di risparmio tradito

venerdì, 23 novembre, 2018

La liquidazione della Cooperativa edilizia Unacoop ricorda le vicende del risparmio tradito di tante banche italiane. Unacoop, nata dalla fusione di due cooperative – Urbanistica Nuova con sede a Bollate e L’Avvenire di Musocco con sede a Milano – viene messa in liquidazione coatta nel dicembre 2016. I soci risparmiatori che hanno investito nel patrimonio della cooperativa creano il Comitato Risparmiatori Unacoop che, insieme a Lega Consumatori, presenta istanza di ammissione al passivo e chiede tutte le tutele possibili per i propri soci. Uno stato di passivo non ancora depositato. (altro…)



Federconsumatori: presidio risparmiatori il 5 dicembre davanti al Mef

martedì, 20 novembre, 2018

Federconsumatori chiama a raccolta le vittime del risparmio il 5 dicembre davanti al Ministero dell’Economia e delle Finanze. L’associazione ha chiesto ai sottosegretari al MEF un incontro urgente per discutere i criteri che si intendono adottare per dare ristoro ai risparmiatori truffati dalle crisi bancarie. (altro…)



Settimana SRI, Doxa: la finanza sostenibile è donna

venerdì, 16 novembre, 2018

La finanza sostenibile è donna. O lo può diventare. Le donne sono più propense a scegliere investimento a basso rischio, sono più sensibili a temi ambientali, sociali e di governance, hanno una maggiore propensione a investire in prodotti sostenibili – in inglese SRI, Sustainable and Responsible Investment. A “Donne e finanza sostenibile” è dedicato il focus di un’indagine su scelte e attitudini di investimento dei risparmiatori, condotta dal Forum per la Finanza Sostenibile e da Doxa. (altro…)



Fondo ristoro risparmiatori, MC: “No alla proposta di rinuncia tombale”

giovedì, 15 novembre, 2018

Il Fondo ristoro per i risparmiatori vittime delle crisi bancarie è “un primo passo a favore dei danneggiati”. Ma non si può accettare la proposta di “rinuncia tombale” a successive azioni, perché questa diventa “uno scudo per i colpevoli dei crac finanziari”. Così il Movimento Consumatori nei confronti di quanto previsto dal ddl di Bilancio tramite il Fondo ristoro, che prevede un indennizzo del 30% per gli ex azionisti di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e di Banca Marche, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara, CariChieti. (altro…)



Risparmio tradito, Federconsumatori: “Inaccettabile l’assenza dei Consumatori”

martedì, 6 novembre, 2018

Presto una manifestazione davanti al Parlamento per tutelare le vittime del risparmio tradito. Con un appello a tutte le associazioni dei consumatori che vorranno partecipare. E la volontà di contestare il Governo per l’assenza delle stesse associazioni al tavolo convocato con i comitati che rappresentano i risparmiatori “traditi”. Alla riunione convocata fra qualche giorno non sono state chiamate le associazioni dei consumatori. (altro…)



Prestiti tra privati: un’opportunità anche secondo Bankitalia

lunedì, 5 novembre, 2018

Secondo i dati raccolti dalla piattaforma P2P Lending Italia il fenomeno dei prestiti tra privati in Italia continua a crescere senza sosta, tanto che solo nel primo trimestre di quest’anno le transazioni sono arrivate a toccare i 12,6 milioni di euro, con un incremento pari al 199% su base annua rispetto al 2017. (altro…)



Giornata del Risparmio, Acri: “Più finanza etica, più Europa”

mercoledì, 31 ottobre, 2018

Bisogna far riemergere “una finanza finalizzata principalmente al sostegno dell’economia reale”. Mentre  “è innanzitutto responsabilità del Governo di non mettere a rischio il risparmio degli italiani”. Nell’euro bisogna rimanere ma questo non significa che non si possano innovare le istituzioni e le norme della Ue e dell’Eurozona. (altro…)



Giornata del Risparmio, Bankitalia: spread mette a rischio famiglie e banche

mercoledì, 31 ottobre, 2018

“La tutela del risparmio richiede in primo luogo politiche economiche volte ad assicurare il mantenimento di condizioni finanziarie equilibrate, a stabilizzare le fluttuazioni cicliche dell’economia, a migliorarne il potenziale di crescita”. Lo dichiara Ignazio Visco, nel suo intervento alla Giornata Mondiale del Risparmio, e ribadisce che “La vigilanza sugli intermediari finanziari vi contribuisce; opera per limitare gli episodi di crisi e le loro ripercussioni sull’economia, ma non può eliminarli”. (altro…)



Giornata del Risparmio, Abi: “Gli sforzi delle Banche non finiscono mai”

mercoledì, 31 ottobre, 2018

Le Banche in Italia proseguono i grandi sforzi per superare le conseguenze della crisi e per sostenere la ripresa: le sofferenze nette sono ridotte a 40 miliardi rispetto ai 90 del picco del 2015; i crediti deteriorati netti sono circa 100 miliardi rispetto ai 200 del 2015; i prestiti a famiglie e imprese crescono con i tassi d’interesse più bassi della storia d’Italia e fra i più bassi d’Europa. Ma tutto questo non basta. (altro…)



Mattarella: “Gestione del risparmio è motore di sviluppo sostenibile”

mercoledì, 31 ottobre, 2018

“La gestione del risparmio costituisce il motore di uno sviluppo responsabile e sostenibile”. Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Giornata mondiale del risparmio. In un messaggio inviato l’evento di quest’anno, dedicato all’etica e allo sviluppo, Mattarella ricorda il “valore sociale del risparmio” e la tutela garantita dalla Costituzione, la necessità di “iniziative dirette alla crescita dell’economia reale” e l’attenzione alla finanza etica. (altro…)



Giornata del risparmio, Banca Etica: orgoglio per parole di Mattarella

mercoledì, 31 ottobre, 2018

“Le parole del Capo dello Stato ci danno nuovo entusiasmo per rafforzare il nostro percorso e innovare ancora la finanza, sia attraverso le scelte etiche sulle attività da finanziare sia con l’impegno per diffondere un’educazione critica alla finanza”, ha dichiarato il presidente di Banca Etica ed Etica sgr, Ugo Biggeri, commentando le parole del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio. (altro…)



Giornata del Risparmio: Cittadinanzattiva lancia “Più informati, più protetti”

mercoledì, 31 ottobre, 2018

Rilevare le criticità riguardanti aspetti quali l’uso consapevole del denaro, le difficoltà quotidiane legate alle possibilità di risparmio (sempre più in erosione, come denuncia la Consob) e all’adozione di strategie per gestire i rischi a sua tutela. (altro…)



Giornata Mondiale Risparmio, Acri: italiani risparmiatori

martedì, 30 ottobre, 2018

Italiani propensi al risparmio. Anche per necessità. Il numero di italiani orientati al risparmio rimane elevato: sono l’86% (come nel 2017); di questi sono il 38% quelli che non vivono tranquilli senza mettere da parte qualcosa (erano il 37%). E’ l’incertezza a influenzare le decisioni di consumo o risparmio dei cittadini. E’ questa la fotografia scattata dall’indagine “Gli italiani e il risparmio” di Acri realizzata con Ipsos in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio. (altro…)



Giornata del risparmio, ProntoPro su bollette: nuovi infissi scelta più diffusa

martedì, 30 ottobre, 2018

Installazione di nuovi infissi, sostituzione della caldaia, ricorso alla domotica, fotovoltaico e isolamento termico delle parete esterne. Questi i 5 servizi più richiesti dagli italiani per risparmiare in bolletta. In occasione del 31 ottobre, Giornata mondiale del Risparmio, ProntoPro, il portale dei professionisti, ha analizzato le richieste di preventivo ricevute nell’ultimo anno per capire in che modo gli italiani hanno scelto di ridurre costi e sprechi quotidiani, rendendo la propria casa più efficiente e al contempo meno impattante sull’ambiente.

Al primo posto della classifica c’è l’installazione di nuove finestre per non disperdere il calore d’inverno e impedire al caldo estivo di entrare in casa. Tutto questo si traduce in una consistente riduzione dei costi in bolletta, con un decremento di oltre il 20% delle spese di climatizzazione e riscaldamento. Ma quanto costa risparmiare? Per una nuova finestra si parte dai circa 300 euro del pvc (il materiale più richiesto su ProntoPro) a salire fino ai 600 euro necessari in media per l’acquisto di una finestra in legno. A questa cifra vanno poi aggiunti i costi per la posa, i cui preventivi si aggirano sui 90 euro.

Sul secondo gradino del podio ci sono le richieste di coloro che hanno scelto di sostituire la vecchia caldaia. Per questa operazione si spendono in media 2000 euro, ma i preventivi variano notevolmente in base all’impianto scelto. Secondo il portale si tratta di un ottimo investimento, se si considera che il risparmio economico conseguente può arrivare fino al 30% e che, come per gli altri interventi di efficientamento energetico, con l’ecobonus verrà recuperato fino al 65% della spesa sostenuta.

Segue il ricorso alla home automation: oltre a migliorare la qualità della vita domestica, si possono razionalizzare i consumi, con un taglio dei costi in bolletta che può superare il 30%. Secondo i dati raccolti da ProntoPro, oltre il 20% ha richiesto un impianto di illuminazione intelligente e il 18% ha optato per un impianto di riscaldamento. Analizzando i preventivi raccolti – si legge in una nota – scopriamo che per un impianto domotico base installato in un’abitazione di 70 metri quadri occorrono circa 7.000 euro.

Al quarto posto della classifica dei servizi richiesti si piazza l’installazione di un impianto fotovoltaico. Senza tralasciare l’aspetto ecologico, grazie a questo tipo di impianto è il gestore elettrico a pagare al proprietario i kWh prodotti dai pannelli, con la possibilità di ottenere un risparmio dei costi in bolletta fino al 90%, a seconda della situazione di irraggiamento, dei consumi abituali e dell’autoconsumo. L’investimento iniziale? Circa 2000 euro per ogni Chilowatt, chiavi in mano.

Infine ProntoPro segnala le richieste di preventivo per l’isolamento termico delle pareti esterne: un investimento che consente di ridurre le spese fino al 40%. Per quanto riguarda i costi, per l’isolamento termico esterno, i preventivi di materiale e manodopera oscillano tra i 50 e i 100 euro al metro quadro, con variazioni in base al tipo di isolante, alla località, alla superficie da coprire e al numero di piani dell’edificio.



Risparmio tradito, Fondo Obelisco: perdite oltre 80%

venerdì, 5 ottobre, 2018

Il rendimento del 5,5% annuo è diventato un miraggio. La perdita che i risparmiatori stanno affrontando è dell’80% del capitale investito. Molti quotisti si sono rivolti a Confconsumatori che ha ottenuto i primi rimborsi, col recupero di tutta la perdita, senza ricorrere alle cause ma rivolgendosi all’Arbitro per controversie finanziarie della Consob. (altro…)



Educazione finanziaria, Abi: cresce l’impegno di formazione sul territorio

mercoledì, 3 ottobre, 2018

Lo sviluppo di una maggiore consapevolezza del valore del denaro, del suo uso e dell’importanza del risparmio contribuisce a migliorare la capacità di scelta delle persone rispetto ai propri investimenti personali o di famiglia, puntando anche al futuro. (altro…)



Banche Venete e in risoluzione, Consob: al via la procedura per i rimborsi

martedì, 25 settembre, 2018

Al via la procedura per la richiesta di ristoro da parte dei risparmiatori danneggiati da Banca Etruria e dalle Banche Venete. La Consob ha infatti pubblicato sulla home page del proprio sito l’avviso per la presentazione delle domande. È dunque al nastro di partenza la procedura per la richiesta di ristoro da parte dei risparmiatori danneggiati, che hanno perso i propri soldi investendo in titoli emessi dalle  banche poste in risoluzione a fine 2015 (Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara e Cassa di Risparmio di Chieti) e in liquidazione coatta amministrativa nel giugno 2017 (Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca). (altro…)



Buoni fruttiferi postali, Confconsumatori: il taglio retroattivo arriva in Cassazione

giovedì, 6 settembre, 2018

Il taglio retroattivo sui buoni fruttiferi postali del 1983 approda alla Corte di Cassazione. Il caso riguarda quei risparmiatori che, alla scadenza dei buoni postali trentennali, si sono visti applicare un tasso di interesse diverso e hanno appreso direttamente presso gli uffici postali che gli interessi maturati nel corso degli anni erano di gran lunga inferiori rispetto a quanto riportato sul retro del titolo. Tutto questo in forza di un decreto ministeriale del 13 giugno 1983 col quale era stato deciso un taglio retroattivo dei tassi di interesse per una serie di buoni postali. Il tutto senza adeguata informazione ai risparmiatori. (altro…)



Educazione finanziaria: nasce EducAzioni, il percorso online di Adiconsum

lunedì, 3 settembre, 2018

La propensione degli italiani al risparmio è inversamente proporzionale al livello di alfabetizzazione finanziaria posseduta. Infatti, secondo un recente studio di Standard & Poor’s, solo il 37% degli italiani possiede una conoscenza finanziaria di base e, secondo l’ultimo rapporto Consob sulle scelte di investimento delle famiglie italiane, ben il 41% degli intervistati non è consapevole dei pilastri del processo di investimento. (altro…)