#Aleppoday, UNICEF: “Una coperta per i bambini della Siria, rompere muro indifferenza”

Una coperta per i bambini di Aleppo, Siria. “Bisogna rompere il muro dell’indifferenza che copre questa terribile guerra da quasi sei anni”, denuncia l’UNICEF, che per oggi ha organizzato una giornata tutta dedicata a informare, raccontare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tragiche condizioni in cui si trovano i bambini di Aleppo e di tutta la Siria, martoriata dalla guerra. “Proteggi i bambini e regala una coperta”, è l’invito dell’UNICEF per l’#Aleppoday.

emergenza-aleppo-unicef-cover-sitoL’appuntamento per la mobilitazione pubblica è in Piazza del Popolo a Roma alle 11,00. “Chiediamo a tutti di venire a Piazza del Popolo e di portare, come gesto simbolico, una coperta, simbolo di calore umano e di protezione. E a tutti quelli che non possono fisicamente essere presenti, di esporre sui balconi delle case, degli uffici, durante tutta la giornata una coperta, quella di cui hanno bisogno questi bimbi e che fa parte della campagna dell’UNICEF ‘Una coperta per i bambini di Aleppo’ – ha detto Andrea Iacomini, portavoce dell’UNICEF Italia – Bisogna rompere il muro dell’indifferenza che copre questa terribile guerra da quasi sei anni. Ringraziamo quanti finora hanno aderito all’#AleppoDay – associazioni, istituzioni, singoli, giornalisti – e rinnoviamo a tutti l’invito ad aderire e a essere, senza incertezze, dalla parte dei bambini di Aleppo e della Siria. Non possiamo dimenticarli”. Si può fare una donazione attraverso  SMS solidale UNICEF al numero 45566 (2 euro da cellulare, 5 euro da rete fissa) oppure donando online sul sito dell’UNICEF.

Fra le adesioni c’è anche quella di Federconsumatori. “Promuovere la solidarietà e incrementare la protezione nei confronti dei bambini indifesi è un nostro preciso dovere, sancito dalla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, al di là di ogni ragione o posizione diplomatica – dice l’associazione aderendo all’#Aleppoday – Per questo saremo in piazza, per manifestare l’indignazione per la perdita di vite innocenti e chiedere che gli organismi nazionali e internazionali si attivino per il salvataggio e la protezione dei bambini ancora intrappolati nella città di Aleppo, per fare in modo che non finiscano nella rete di organizzazioni criminali e senza scrupoli”.

Un commento a “#Aleppoday, UNICEF: “Una coperta per i bambini della Siria, rompere muro indifferenza””

  1. Francesco scrive:

    E’ del tutto inaccettabile che milioni di innocenti soffrano e muoiano così nel 2016 a causa di un branco di folli criminali disumani dove è finito dio vogliamo davvero un mondo così dove è finita la nostra umanità dobbiamo fare qualcosa