Apprendistato nel turismo, firmato accordo: contratti per 36 mesi

Federalberghi, con le altre organizzazioni che sottoscrivono il CCNL Turismo, ha raggiunto un’intesa con le organizzazioni sindacali Filcams/CGIL, Fisascat/CISL e Uiltucs/UIL per la disciplina contrattuale dell’apprendistato.L’accordo prevede la possibilita’ di assumere apprendisti per lo svolgimento di tutte le attivita’ tipiche del settore turismo, con contratti che potranno durare sino a 36 mesi, elevabili in alcuni casi a 48 mesi. Gli apprendisti dipendenti da aziende alberghiere saranno iscritti al fondo di assistenza sanitaria del settore turismo. La retribuzione iniziale sara’ pari all’80% di quanto previsto per il lavoratore qualificato e crescera’ sino a raggiungere, al quarto anno, il 95%.

Un passaggio essenziale dell’accordo riguarda la possibilita’ di assumere apprendisti stagionali, con contratto a tempo determinato, definendo soluzioni che tengono conto delle specificita’ del settore. Gli apprendisti stagionali potranno prestare servizio anche per periodi di breve durata durante l’intervallo tra una stagione ed un’altra e beneficeranno del diritto di precedenza nella riassunzione per la stagione successiva.

“Siamo soddisfatti – ha dichiarato il presidente della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Lino Stoppani – per aver raggiunto questo risultato, in un momento ancora difficile per il paese,  a testimonianza delle capacità delle parti sociali di aver voluto perseguire l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle imprese, l’economia e l’occupazione. Il nostro settore assume circa  60mila apprendisti all’anno, per la quasi totalità  confermati in azienda alla fine del periodo di apprendistato. Ci auguriamo che con le nuove norme l’obiettivo possa essere quello di incrementare notevolmente questa cifra”.

Comments are closed.