Carceri, droga e reato di tortura: raccolte già 10.000 firme per 3 proposte di legge

Oltre 10.000 firme raccolte in poche ore per una battaglia di civiltà che si muove su 3 fronti: le carceri italiane, il reato di tortura e la depenalizzazione del consumo di droga. Diverse le associazioni che hanno proposto 3 leggi di iniziativa popolare e che ieri hanno lanciato una raccolta di firme.

“Siamo molto soddisfatti del risultato di questa prima giornata di mobilitazione nazionale sulle tre proposte di legge di iniziativa popolare per la introduzione del reato di tortura, la legalità nelle carceri e per la modifica della legge sulla droga. In poche ore sono state raccolte oltre 10mila firme – ha commentato Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva, che aderisce al Comitato promotore della campagna “3leggi per la giustizia e i diritti”.

“Una dimostrazione di partecipazione di migliaia di cittadini, soprattutto giovani, per la tutela della dignità umana e dei diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione”. La raccolta firme prosegue in altri appuntamenti e a breve sarà possibile firmare anche presso le sedi dei Comuni di residenza, possibilità attiva già su Roma, Ancona e Ferrara. L’elenco è aggiornato sul sito della campagna www.3leggi.it

Comments are closed.