Codici lancia nuovo servizio per la tutela dei Consumatori: il numero verde antitruffa

Un nuovo numero verde a disposizione dei cittadini per dire addio alle truffe. Questo il proposito con cui nasce il servizio di assistenza e tutela dei consumatori ideato da Codici. Con il pullulare di call center da cui si viene contattati quotidianamente, è spesso difficile distinguere le proposte commerciali realmente vantaggiose da quelle dannose per il consumatore.

L’iniziativa, dopo una prima fase sperimentale in Lombardia, viste le numerose segnalazioni raccolte, diventerà disponibile gratuitamente a livello nazionale per tutti i cittadini a partire da settembre 2018.

Tra i casi segnalati dai consumatori, le truffe più diffuse risultano essere quelle di:

  • falsi operatori del gestore di turno che, con l’illusione di restituire importi erroneamente addebitati, chiedono all’ignaro consumatore i dati identificativi dell’utenza così da poter effettuare il passaggio ad altro operatore;
  • falsi venditori che si fingono dipendenti di un’azienda e chiedono controlli delle bollette o del contatore;
  • incaricati di altra azienda che, con varie scuse, fingono futuri legami societari con per carpire la fiducia del cittadino e convincerlo a passare al nuovo venditore;
  • operatori, sia telefonici che porta a porta, i quali chiedono alcuni dati per controllare le utenze, al fine di compilare la modulistica per la richiesta di switching apponendo firme false sui contratti;
  • truffe legate all’inserimento erroneo, o almeno così viene presentato, del canone Rai;
  • operatori call-center che propongono offerte apparentemente vantaggiose, ma che invece sono un groviglio di clausole vincolanti dal quale il consumatore non riesce più ad uscire.

L’associazione Codici invita tutti i cittadini a rivolgersi al numero verde messo a disposizione per avere eventuali delucidazioni o porre domande in merito alle proposte ricevute. Gli esperti dell’Associazione saranno pronti ad assistere i consumatori di fronte ad offerte commerciali di dubbia correttezza: come l’allaccio di nuove utenze non richieste, la proposta di un cambio tariffa senza motivo o il furto dei dati personali.

Comments are closed.