Concorso carabinieri, Federconsumatori: oggi l’interrogazione parlamentare

Mantenere aperta e valida la graduatoria per tutti i 1886 aspiranti carabinieri idonei vincitori al concorso: è quanto chiede un’interrogazione presentata oggi alla Camera e relativa alla vicenda dei carabinieri considerati “idonei non prescelti” dopo aver partecipato e superato il concorso, oggetto poi dei tagli della spending review che ha deciso l’arruolamento di solo 375 persone. L’annuncio viene da Federconsumatori, che si domanda: “Si intravede una luce in fondo al tunnel?”.

Alle ore 15.45 di oggi, spiega Federconsumatori, è stata infatti discussa l’interrogazione parlamentare relativa alle “iniziative per garantire adeguate risorse ai comparti di sicurezza della difesa e del soccorso pubblico, con particolare riferimento all’assunzione di nuovo personale”. Nel documento si fa riferimento anche alla questione dei 1.886 vincitori del concorso per il reclutamento di allievi carabinieri effettivi. La mozione, si legge nel documento, impegna il Governo “con riferimento al concorso indetto il 25 febbraio 2012 dall’Arma dei carabinieri, a mantenere aperta e valida la graduatoria a profitto di tutti gli originari 1.886 aspiranti carabinieri che risulteranno idonei vincitori, in luogo dei 375 ora previsti, fino al suo totale assorbimento”.

È stata dunque richiamata l’attenzione sull’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 2 ottobre 2012 relativo alla riduzione del numero dei posti messi a concorso dall’Arma dei Carabinieri il 25 febbraio 2012 dalle originarie 1886 a 375 unità. Federconsumatori “accoglie positivamente l’impegno contenuto nell’interrogazione” e rivolto al Governo, che chiede di rivedere rapidamente le valutazioni circa la riduzione del turn-over,  immettere in servizio tutti i 1.886 vincitori del concorso per allievi carabinieri, mantenere aperta e valida la graduatoria a profitto di tutti gli originari 1.886 aspiranti carabinieri risultati idonei fino al totale riassorbimento. E annuncia che continuerà a seguire l’evolversi della situazione, proseguendo il suo impegno anche attraverso l’annunciato ricorso collettivo al Tar, che dovrà essere presentato entro e non oltre il 26 novembre.

Un commento a “Concorso carabinieri, Federconsumatori: oggi l’interrogazione parlamentare”

  1. Mario ha detto:

    E una vergogna, la magiorparte di questi ragazzi sono militari, e quindi gia stipendiati dallo stato, cambiono solo divisa.