CTCU: contro il gioco d’azzardo, condomini in ‘campo’

Per contrastare il fenomeno dilagante delle sale gioco, i condomini possono fare la loro parte. Secondo il Centro Tutela Consumatori Utenti, infatti, spesso i regolamenti di condominio contengono specifiche norma a riguardo. Per le case di nuova costruzione, infatti, vi è la possibilità di prevedere nel regolamento condominiale contrattuale (il quale viene allegato all’atto di compravendita notarile) un divieto assoluto nell’immobile di tutte le tipologie di sale da gioco e uffici scommesse. Con tale soluzione il problema sarebbe risolto alla radice. Nei condomini esistenti invece, per l’introduzione di questo divieto nei regolamenti contrattuali oppure in quelli decisi dall’assemblea generale, serve il consenso scritto di tutti i condomini.

“Vi è sempre più la necessità di tutelare le persone dalla dipendenza dal gioco d’azzardo, e particolarmente i giovani”, di questo ne sono convinti al CTCU. “Particolarmente negative sono le sale da gioco, dei veri “bunker” senza aria fresca, nè luce naturale”.

Comments are closed.