Dl Semplificazioni, Cittadinanzattiva: meno burocrazia su invalidità civile

Bene la semplificazione in tema di riconoscimento dell’invalidità civile varata dal Consiglio dei Ministri, che permetterà ai cittadini di evitare visite ripetute da parte di più commissioni di valutazione. Le misure approvate dal Governo piacciono a Cittadinanzattiva, che spiega: “Con il Decreto-Legge Semplificazioni approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso venerdì sale a quota due il numero di provvedimenti che hanno ad oggetto il procedimento di riconoscimento dell’invalidità civile messi in campo sotto questo Governo”.
Il decreto prevede infatti che “le Commissioni mediche integrate ASL – INPS contestualmente all’accertamento dei requisiti sanitari per il riconoscimento dell’invalidità civile, accompagnamento e Legge 104/92, possano verificare anche la sussistenza dei requisiti sanitari utili ai fini del rilascio del contrassegno di circolazione per gli invalidi e per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità”.

Ora l’associazione chiede che si proceda con gli altri regolamenti previsti, attraverso i quali saranno individuati altri benefici che potranno essere riconosciuti contestualmente al rilascio del verbale d’invalidità da parte delle Commissioni mediche integrate. Commenta Tonino Aceti, responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici-Cittadinanzattiva: “Finalmente con questa norma i cittadini non saranno più costretti a sottoporsi alle ripetute ed inutili visite da parte di più Commissioni al fine di ottenere le diverse certificazioni utili, rilasciate dalle Amministrazioni a fronte dell’accertamento degli stessi requisiti sanitari. In un momento di rigore della spesa pubblica come quello attuale, misure come queste sono certamente utili sia allo Stato sia ai cittadini: si abbattono i costi legati alla burocrazia statale e soprattutto i costi occulti sostenuti dai cittadini per lo svolgimento delle pratiche amministrative, ottimizzando l’efficienza della macchina statale”.

Un commento a “Dl Semplificazioni, Cittadinanzattiva: meno burocrazia su invalidità civile”

  1. visentin ugo ha detto:

    sono invalido civile con 100% di invalidita’ ma avendo la mia pensione da lavoratore dipendente non costo niente allo stato ed ho solo le facilitazioni della tessera dell’atac ,dello sconto sul cinema dei musei gratis . Questa ivalidita’ la commissione me la ha data per due tumori uno alla prostata e uno alla viscica che mi ha lasciato il pannolone a vita perche’ perdo orina indipendentemente dalla mia volonta’ , Il tutto era per 3 anni che sono finiti da un pezzo ma non mi richiamano a visita perche gia’ la TURCO aveva legiferato che chi aveva causa tumore asportato un organo era inutile richiamarlo . Nel frattempo mi sono ammalato di cuore al punto che i cardiologi dicono che posso morire improvvisamente ma se non mi richiamano non posso certificare questo nuovo guaio . saluti