Divorziare in Italia, Altroconsumo: tempi troppo lunghi e procedure difficili

Tempi troppo lunghi, procedure difficili e assistenza legale spesso inadeguata. Sono questi i problemi principali che incontrano le coppie italiane in caso di divorzio. Altroconsumo ha fatto qualche domanda sul tema della separazione a 350 persone: l’81% degli interpellati ha affermato che in Italia il divorzio dovrebbe essere più facile da ottenere.

Oltre la metà del campione (il 56%) ha avuto qualche problema con l’ex coniuge sull’affidamento dei figli dopo che le modalità erano state fissate dal giudice; inoltre il 43% ha avuto almeno un problema con il proprio avvocato, sia a causa della insufficiente competenza del professionista sia perché quest’ultimo non ha seguito in tutto e per tutto la volontà del cliente. Tante anche le persone che si sono dichiarate insoddisfatte per i costi troppo elevati dell’avvocato. Un quarto di coloro che hanno affrontato la separazione non ha ricevuto fattura e un altro 25% ha dichiarato di averla ricevuta, ma per un importo inferiore a quanto effettivamente pagato.

Il 37% è stato molto insoddisfatto della procedura legale riguardante la separazione; il 28% ha avuto problemi, negli ultimi 12 mesi, a ricevere gli alimenti per i figli; infine, il 28% ritiene che il tempo di attesa legale per il divorzio sia l’aspetto della legge che più di ogni altro andrebbe riformato.

Comments are closed.