Europa: innovazione, 22 giovani italiani premiati da NeoArchimede 2013

Sono 22 i giovani italiani premiati da “NeoArchimede 2013”, l’edizione nazionale del concorso europeo organizzato dalla Commissione europea e intitolato “I giovani e le scienze”. Obiettivo del concorso è premiare la migliore innovazione tecnologica applicata al sociale, ambiente, salute e robotica. La finale si terrà a Praga dal 20 al 25 settembre 2013.

Sono 41 i progetti, prototipi e ricerche realizzati da studenti di tutta Italia. I partecipanti finalisti, tra i 14 e i 21 anni, sono 91 dei quali 74 dall’Italia e 17 dall’estero”, ha detto Alberto Pieri, segretario generale della Fast (Federazione delle Associazioni scientifiche e tecniche) su incarico della direzione generale Ricerca della Commissione europea.

Grandi invenzioni per piccoli problemi problemi quotidiani. Si va dalla invenzione di un nuovo imballaggio per proteggere gli oggetti da forti urti improvvisi, all’estrazione di un nuovo bio-elisir di lunga vita dall’uva; dagli studi sui bio-polimeri ad una ricerca che trova una soluzione di carburanti ecosostenibili, utilizzando la polvere di caffè di scarto a progetti che porteranno alla realizzazione di prototipi utili per la sicurezza in auto. Tra i progetti anche una bussola parlante per non vedenti.

I premi si suddividono in tre tipologie: la vincita della partecipazione a eventi europei ed internazionali; quattro soggiorni-studio; e il conferimento di attestati al merito di prestigiose istituzioni e associazioni internazionali.

@AlessioPisano

Comments are closed.