Europei 2012, Uefa e Commissione UE lanciano campagna d’informazione sui diritti dei “consumatori tifosi”

Gli Europei di calcio saranno anche un’occasione per far conoscere ai tifosi i loro diritti come consumatori europei. Uefa e Commissione Europea hanno, infatti, lanciato una campagna di informazione per i tifosi che si recheranno all’Euro 2012 in Polonia e Ucraina: consigli sui viaggi e su come affrontare eventuali problemi una volta che ci si trova all’estero.

Da oggi è online un sito web ad hoc e i servizi dei Centri di assistenza Europe Direct risponderanno a tutte le questioni generali sui diritti dei consumatori, nelle 23 lingue ufficiali dell’UE. Inoltre la Federazione polacca dei consumatori (Federacja Konsumentòw) ha messo a disposizione, da oggi fino al 31 luglio 2012, una linea telefonica speciale, dove potranno rivolgersi tutti i consumatori che hanno bisogno di un’assistenza giuridica; due sono i numeri dedicati: 800007707 (gratuito) e +48 228275474 (a pagamento).

“So che i tifosi si preoccupano soprattutto delle sorti della propria squadra al campionato degli Europei, ma è altrettanto importante assicurare che nulla rovini la loro trasferta – ha commentato il Commissario Ue alla salute e alla tutela dei consumatori John Dalli – I tifosi potranno ottenere informazioni pratiche su come affrontare i problemi che potranno incontrare come consumatori, dal ritardo dei voli, allo smarrimento dei bagagli, a servizi alberghieri non conformi a quelli pubblicizzati al momento della prenotazione”.

E’ bene ricordarsi anche che, mentre per recarsi in Polonia basta la semplice carta d’identità, per l’Ucraina è necessario un passaporto valido poiché non fa parte dell’UE. Anche la tessera europea di assicurazione malattia non è valida in Ucraina, quindi è consigliabile fare un’apposita assicurazione viaggi con copertura delle spese mediche.

La vendita dei biglietti, inoltre, è competenza esclusiva dell’UEFA e dei suoi rivenditori autorizzati; chi li acquista tramite altri canali rischia di ricevere dei biglietti contraffatti. Poiché le norme in materia di tutela dei consumatori in Ucraina potrebbero essere differenti, se si ha bisogno di assistenza si può contattare la Federazione dei consumatori ucraina Pulse (tel: +38 044 51 39 936, e-mail: ucf_pulse@ukr.net).

Infine, i cittadini europei che si trovano al di fuori dell’UE, in caso di gravi problemi, hanno diritto ad ottenere la protezione consolare dal proprio Paese ma anche da qualsiasi altro Paese dell’UE. La lista delle ambasciate e dei consolati in Ucraina sono disponibili sul sito: ttp://embassy.goabroad.com/embassies-in/ukraine.

 

 

 

 

Comments are closed.