“Feste felici con i nostri amici”: come proteggere cani e gatti a Natale

Cani e gatti fanno parte della famiglia. Hanno diritto a vivere un Natale sereno e ad evitare che i giorni di festa diventino un vero e proprio incubo, fra botti di Capodanno che incutono terrore e spavento, alimentazione che rischia di diventare indigesta se non tossica, palline e decorazioni natalizie che possono diventare fonte di pericolo. Cani e gatti non sono peluche: non vanno regalati con leggerezza a chi non se l’aspetta e a chi non può prendersene cura. Per ribadire questi concetti il Ministero della Salute ha avviato la campagna di prevenzione “Feste felici con i nostri amici”.

natale animaliPer gli amici d’affezione i botti di Capodanno sono un vero e proprio incubo e fonte di forte stress; i dolci come pandori e panettoni sono assolutamente da evitare, cioccolato e uvetta sono tossici; addobbi e decorazioni natalizie – le palline dell’albero di Natale, i cavi delle luce, il polistirolo, la neve artificiale fra gli altri – sono potenzialmente pericolosi. Così dal Ministero della Salute arriva la campagna per gli animali da compagnia e per la loro salute durante le feste. “Gli animali domestici sono preziosi compagni di vita e occupano un ruolo fondamentale nella quotidianità di milioni di famiglie italiane. La loro cura, la tutela del loro benessere come la lotta all’abbandono e al randagismo rappresentano per noi un valore fondamentale – ha dichiarato il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin – Le feste natalizie, che sono per noi un momento di gioia e di condivisione, possono nascondere per loro qualche insidia o essere la causa di brutte avventure. È per scongiurare tutto questo che abbiamo pensato in modo specifico a fornire dei consigli e accorgimenti in grado di rendere il Natale un periodo felice anche per loro. Auguro a tutti, dunque, di trascorrere “feste felici con i nostri amici” prendendo in prestito lo slogan che accompagna la nostra campagna per il benessere degli animali d’affezione”.

La Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari ha dunque realizzato cinque locandine con immagini originali e raccomandazioni specifiche per la cura degli animali. Si parla di cibi da evitare, pericoli legati alle decorazioni natalizie, raccomandazioni per il trasporto e precauzioni da adottare durante la notte di Natale e di Capodanno durante l’esplosione di fuochi d’artificio. Per il capitolo alimentazione e tavola, ad esempio, bisogna tener presente che alcuni alimenti vanno assolutamente evitati: sono il cioccolato, tossico per cani e gatti, dolci, noci, frutta secca e uvetta, avanzi e ossicini. Gli animali vanno poi protetti dai botti di Capodanno: non si divertono affatto, perché questi provocano in loro paura e stress. Attenzione anche a una pianta diffusa come la stella di Natale: è pericolosa perché il succo lattiginoso che esce dal gambo è velenoso, dunque vanno evitati il contatto con gli occhi, con la pelle e l’ingestione.

Una delle raccomandazioni più importanti è legata all’eventualità di scegliere un cucciolo come regalo di Natale. Cani e gatti non sono peluche, non sono pacchi dono e non vanno regalati a cuor leggero: ogni anno molti animali regalati durante le feste di Natale senza opportuna consapevolezza vengono abbandonati durante l’estate. Il Ministero “è da sempre impegnato nella promozione di un corretto rapporto uomo-animale e nella sensibilizzazione dei cittadini ad un possesso responsabile. Per questo l’invito alla prudenza nel regalare un cucciolo può non essere mai troppa. Evitare di farne dono, in particolare ad un bimbo, se non si è d’accordo con la famiglia o non si è sicuri che il destinatario possa prendersene cura, è certamente un comportamento responsabile”.

Comments are closed.