Gioco d’azzardo, MC: nessuno tocchi l’emendamento che vieta la pubblicità

“Se questa norma sarà confermata rappresenterà un rivoluzionario passo in avanti nella tutela dei cittadini che quotidianamente sono bersagliati in televisione, sui giornali, su Internet e in altri media da spot che ‘incitano’ a giocare alle diverse e numerose lotterie legalizzate”. E’ questo il commento di Alessandro Mostaccio, segretario generale di Movimento Consumatori alla notizia che presto l’emendamento alla delega fiscale passato alla Camera che vieta sui media qualsiasi tipo di pubblicità al gioco d’azzardo sarà in discussione in Senato.

Movimento Consumatori chiede fermamente alle istituzioni che non vengano privilegiati gli interessi dei concessionari dell’azzardo e dei network televisivi che guadagnano fior di milioni di euro dalla pubblicità dei giochi e che questo emendamento non venga toccato.

“La nostra associazione  – continua Mostaccio – è impegnata da tempo nella lotta contro il gioco d’azzardo legalizzato. A questo proposito, abbiamo realizzato l’iniziativa “No ai giochi di Stato!: tra le nostre richieste alle istituzioni c’è anche la proposta che venga abolita la pubblicità del gioco d’azzardo. Inoltre MC ha messo in campo attività di tutela individuale e collettiva per le vittime del gioco d’azzardo patologico”.

Comments are closed.