Lavoro, Isfol: nel 2011 solo l’8% ha ricevuto un’offerta

Nel 2011 tra le persone in cerca di lavoro l’8% ha ricevuto una proposta lavorativa negli ultimi 30 giorni (nel 2008 era il 14%) e tra questi il 44% l’ha accettata (nel 2008 era il 40%). Le motivazioni fornite da chi ha rifiutato l’offerta ricevuta sono legate innanzitutto a proposte di lavoro non in linea o inadeguate alle proprie aspettative (23%) o con una retribuzione non soddisfacente (20%). Lo rivelano i dati dell’indagine Isfol-Plus 2011 presentati oggi a Roma dalla quale emerge che  tra i canali di ricerca del lavoro si conferma il livello particolarmente elevato dell’intermediazione informale, in parti-colare tramite amici, parenti, conoscenti (32%). L’incidenza dell’informale aumenta tra i più giovani e diminuisce tra i più istruiti. Alto è anche il ricorso all’autocandidatura (17%) e all’avvio di una attività autonoma (11%), strategie di at-tivazione caratterizzate da una forte iniziativa individuale, sovente richiedenti network sociali o background familiari consistenti per poter espletarsi. Il dato relativo ai Centri per l’Impiego non supera il 4% nell’intermediazione diretta, ma nel 26% dei casi rappresenta uno dei passaggi necessari per trovare lavoro (funzione indiretta); rappresentando in tal senso un player importante nel mercato anche in considerazione dell’utenza che gestisce (quella più debole).

Tra le difficoltà principali riscontrate nel chi è in cerca di lavoro, l’indagine segnala che il 43% ritiene eccessiva la propria formazione rispetto alle proposte di lavoro, il 40% dice di non avere adeguata esperienza, il 34% si ritiene penalizzato dall’età. Alla domanda “Qual è il motivo per cui non lavora?” il 34% risponde che c’è carenza di opportunità di lavoro. Ancora rilevanti sono anche le motivazioni di cura della famiglia (22%). Quanto alle cause della perdita di una precedente occupazione prevalgono quelle riferibili a questioni non personali (esogene) ed in particolare alla sca-denza di contratti temporanei (16%).

Comments are closed.