Ludopatia, Movimento Consumatori Milano: vogliamo legge concreta

Il Movimento Consumatori di Milano è preoccupato per la revisione del progetto di legge regionale contro le ludopatie, che dovrebbe essere discusso il prossimo 15 ottobre. L’associazione chiede che il progetto di legge non sia snaturato e che siano prese in considerazione le attività svolte dalle associazioni che sul territorio offrono assistenza alle vittime del gioco d’azzardo.

“Proprio mentre da Milano incomincia una campagna nazionale che vorrebbe arrivare a una proposta di legge di iniziativa popolare per la regolamentazione del gioco d’azzardo e per la tutela della salute dei cittadini la Lombardia, che sembrava avviata a legiferare in fretta sul tema, fa un passo indietro – spiega Piero Pacchioli, presidente del Movimento Consumatori di Milano – La proposta dovrebbe essere discussa la settimana prossima ma la Commissione ha subito lo stop dall’avvocatura regionale che ha giudicato errati alcuni articoli del progetto di legge mentre la commissione attività produttive ha riformulato il progetto di legge”.

“Ci piacerebbe che nel corso della discussione in aula del 15 ottobre il progetto di legge non sia snaturato  e che prenda in considerazione anche il ruolo delle associazioni che sul territorio offrono assistenza alle vittime della ludopatia. Proprio per questo rinnoviamo il nostro invito ai rappresentanti regionali perché approvino un progetto di legge che offra risultati concreti nell’ostacolare le patologie correlate al gioco d’azzardo”, conclude il presidente di Movimento Consumatori Milano.

Comments are closed.