Matrimoni e coppie di fatto, on line sito dei Notai Europei

Quali sono le conseguenze di un divorzio o di una separazione rispetto al regime patrimoniale? Qual è la legge applicabile ai beni di una coppia? Che cosa prevede la legge per i beni dei partner registrati o non registrati? Quali sono le conseguenze del decesso rispetto al regime patrimoniale di una coppia? A tutte queste domande il cittadino europeo troverà risposta sul sito www.coupleseurope.eu, il sito web realizzato dai Notai d’Europa, col sostegno della Commissione Europea. Il sito mette a disposizione, in 21 lingue, il diritto in vigore nei 27 Stati membri e fornisce risposte ai quesiti giuridici che ogni coppia in Europa potrebbe porsi. I cittadini dell’Ue possono ora accedere alle informazioni sulla legislazione che disciplina i regimi patrimoniali tra coniugi in tutti i paesi dell’Unione e gli effetti patrimoniali delle coppie di fatto, nei Paesi in cui sono riconosciute.

 Secondo le cifre della Commissione Europea, l’UE conta attualmente circa 16 milioni di coppie internazionali. Dei 2,4 milioni di nuovi matrimoni conclusi nel 2007, il 13% (310.000) aveva carattere internazionale. Ugualmente, 41.000 delle 211.000 convivenze registrate nell’UE nel 2007 presentavano una dimensione internazionale. Molte di queste coppie internazionali titolari di beni –immobili o conti bancari – in diversi Paesi si trovano spesso di fronte a un’insicurezza giuridica e a spese supplementari quando devono dividere il loro patrimonio in caso di divorzio, di separazione legale o di decesso. Attualmente è per loro molto difficile sapere quali sono le giurisdizioni competenti e le legislazioni applicabili alla loro situazione e ai loro beni. Le norme sono molto diverse da un paese all’altro e generano talvolta dei conflitti. I costi che derivano dall’apertura di azioni giudiziarie parallele in diversi paesi, dalla complessità delle cause e dalle spese legali connesse, sono stimati in 1,1 miliardi di euro all’anno.

Comments are closed.