Moretti (FS) candidato nel Pd? Consumatori sulle barricate

Il Partito democratico sarebbe interessato a una candidatura di Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato. La voce, diffusa a mezzo stampa nei giorni scorsi, ha fatto scattare l’indignazione dei familiari delle vittime delle strage di Viareggio del 29 giugno 2009 che hanno scritto una dura lettera contro l’ipotesi, diffusa dai media, di un “pressing” nei confronti di Moretti per averlo in lista o nella compagine governativa. Ma una durissima reazione arriva anche dalle associazione dei consumatori, nettamente contrarie a una eventuale candidatura alle prossime elezioni politiche di Moretti nelle file del Pd: troppi i disagi del settore ferroviario, troppa l’opposizione ai tentativi di concorrenza, argomentano le associazioni.

“La sola idea di candidare un soggetto che per anni ha dimostrato totale spregio dei diritti degli utenti ci disgusta e ci indigna – hanno detto nei giorni scorsi le associazioni Codici, Codacons e Movimento Difesa del CittadinoAbbiamo inviato un appello al Segretario del PD, Pierluigi Bersani, chiedendo di fare marcia indietro su tale candidatura, informandolo che, in caso contrario, daremo indicazione ai consumatori italiani di non votare il PD alle prossime elezioni”.

Nella lettera inviata a Bersani, le associazioni scrivono di apprendere dalla stampa che “l’Ing. Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, potrebbe essere candidato per il Partito Democratico alle prossime elezioni politiche. In qualità di rappresentanti dei consumatori italiani, e anche come utenti del servizio ferroviario gestito da FS, Le manifestiamo il nostro sconcerto per questa candidatura, in quanto l’Ing. Moretti da anni è il principale responsabile della situazione di pesante disagio dei viaggiatori italiani, soprattutto dei milioni di lavoratori pendolari che ogni giorno devono recarsi in fabbrica e in ufficio utilizzando treni vecchi, sporchi, privi di manutenzione, con toilettes chiuse, in perenne ritardo quando non improvvisamente cancellati – scrivono le associazioni – Non c’è bisogno di documentarLe quanto sopra affermato, in quanto non passa giorno che articoli, inchieste, lettere dei lettori raccontano lo sfascio del trasporto ferroviario italiano e quindi anche Lei ne avrà avuto quotidiana notizia nella rassegna stampa”.

Codici, Codacons e Mdc sottolineano che Moretti, in quanto da anni al vertice di FS, “è da ritenersi pienamente responsabile di tale situazione” e denunciano l’opposizione ai tentativi di concorrenza fatta dall’Amministratore delegato.”L’ing. Moretti – si legge nella lettera – ha tentato in vari modi di ostacolare quei pochissimi tentativi di proposta ferroviaria alternativa a FS, come nel caso Arenaways della Torino-Milano e di recente per il servizio Italo di Montezemolo. Questo, per Lei che si è sempre dichiarato paladino delle liberalizzazioni, dovrebbe essere un ulteriore, serio motivo di riflessione”.

Da qui la contrarietà alla candidatura: “Ci dichiariamo quindi assolutamente contrari a tale candidatura, che riteniamo un vero schiaffo a quei milioni di cittadini-pendolari o comunque viaggiatori vessati da FS. Nel caso venisse confermata, La informiamo fin d’ora che esprimeremo in tutte le sedi pubbliche e in tutti i modi tale nostra contrarietà e daremo indicazione di non voto al PD nella circoscrizione elettorale dove l’ing. Moretti dovesse essere candidato”.

2 Commenti a “Moretti (FS) candidato nel Pd? Consumatori sulle barricate”

  1. jogger ha detto:

    se venisse candidato sarebbe proprio una porcata!!!!

  2. NICOLA di Bari ha detto:

    L’Ing. Moretti ? Sordo agli appelli del Sud, ormai tagliato fuori dai collegamenti con il Nord Est d’Italia, piu’ volte contestato dall’anno scorso, dalle varie componenti politiche della Puglia,ancora oggi
    pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno. Come potrei sopportare una simile candidatura? Io che sono del PD !!!!
    Allora dirotto il mio voto . Spero non sia vero !!!!!!