Più libri più liberi, dal 5 all’8 dicembre a Roma la Fiera dell’editoria

Tutto pronto per il consueto appuntamento annuale con la fiera nazionale della piccola e media editoria “Più libri più liberi” (in programma dal 5 all’8 dicembre al Palazzo dei Congressi dell’EUR di Roma).

Come hanno influenzato, in questi anni, le politiche di prezzo complessive degli editori, l’effetto congiunto della crescita dell’offerta di titoli e-book con prezzi più bassi (in media 55-56% in meno, nonostante i diversi regimi Iva) e l’alleggerirsi del carrello della spesa? Il prezzo medio di copertina (alla produzione e senza lo scolastico) dei libri pubblicati dalle case editrici italiane era nel 2010 di 21,81 euro. Tre anni dopo (2012) lo troviamo sceso a 20,09 euro (-7,9%). Quello degli e-book, nello stesso arco di tempo, è passato da 9,44 euro (Iva al 20% compresa) a 8,73 euro (Iva passata da ottobre 2011 al 21%; Fonte: IE-Informazioni editoriali). E’ qualcosa come il -8,4% (al netto dell’Iva). Sullo sfondo resta la necessità di armonizzare i regimi Iva tra i libri letti sulla carta e su device digitale (e-book reader o tablet che siano). Senza dimenticare che il contenimento dei prezzi di copertina attuato in questi anni si configura come la più importante campagna a sostegno della lettura. A settembre 2013 (rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente) a fronte di un calo della spesa del pubblico dei lettori nei canali trade del –5,4% corrisponde “solo”  un -1% nelle copie vendute (Fonte: Nielsen).

Si indagherà di politiche e di prezzo dei libri a Più libri più liberi. Il pricing è giusto? Prezzi digitali, istruzioni per l’uso, a cura dell’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con Simon Kucher & Partners e IE-Informazioni editoriali (venerdì 6 dicembre, ore 12, Sala Rubino). Interverranno Alessandro Maggioni (Simon Kucher & Partners), Simonetta Pillon (IE- Informazioni editoriali), moderati da Cristina Mussinelli (consulente editoria digitale AIE). Tutto questo non può che avere effetti, in tempi di crisi, sulla filiera editoriale, che si reiventa, si riorganizza, esplora strade nuove. E’ dedicato proprio a Nuove iniziative per tempi difficili il convegno organizzato da AIE per venerdì 6 dicembre, alle 14, nella Sala Rubino. Anche in questi anni di difficoltà la piccola editoria ha continuato infatti a sviluppare diverse iniziative di promozione della lettura per porre in evidenza la propria produzione. Interverranno su questo Marco Zapparoli (Letteratura rinnovabile); Pietro Biancardi (Iperborea); Daniele di Gennaro (Minimum Fax – media), moderati da Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE). Racconteranno la loro esperienza anche Piccoli editori per nuovi shop, nell’incontro di venerdì 6 dicembre, alle 15, nella Sala Rubino. Piccole (grandi) storie di piccoli editori che in questi anni hanno aperto e gestiscono una loro libreria. Interverranno Rosaria Punzi (Lapis); Pietro Corraini (Libreria 121 Corraini, Milano); Emanuele di Giorgi (Temporary shop Tunuè), moderati da Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE).

Comments are closed.