Più libri più liberi, Nielsen: ad ottobre -7,5% del mercato del libro

Nell’anno della crisi dei consumi, non poteva certo reggere il libro. Nel 2012 c’è stato un forte calo del mercato del libro che è in leggera ripresa da fine ottobre: nei primi tre mesi dell’anno si è registrato un -11,7% e a settembre un -8,6%. La lieve ripresa continua ad ottobre, tanto che alla fine del mese si tocca il valore di -7,5%, con 82 milioni di euro di spesa in meno nei canali di vendita. E’ quanto emerge dall’indagine Nielsen che sarà presentata a Più libri più liberi (Roma, 6-9 dicembre), la Fiera nazionale della piccola e media editoria nell’ambito dell’appuntamento organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE).

La Fiera, giunta ormai alla sua undicesima edizione, è un’occasione per scoprire le novità del mondo letterario e trovare magari il libro che avremmo sempre voluto leggere o regalare. Tra 400 espositori, 60mila titoli e 280 appuntamenti, può anche succedere di incontrare un autore o parlare direttamente con un editore. E ci saranno diversi momenti di riflessione, per cercare di capire quale sarà il mercato letterario del futuro.

Ad esempio, giovedì 6 dicembre, alle 14 nella Sala Smeraldo del Palazzo dei Congressi dell’EUR, si terrà il convegno “Quanto vale il pluralismo in un mercato che sta cambiando?” Interverranno Monica Manzotti (Nielsen), Giovanni Peresson (AIE), Marco Polillo (AIE). Seguirà un intervento di Michael Healy (Direttore esecutivo del Copyright Clearance Centre) sulla ridefinizione del ruolo dell’editore a partire dall’esperienza del mercato statunitense. La seconda parte dell’incontro – partendo proprio dai dati economici del mercato domestico e dello scenario imposto dai cambiamenti tecnologici e competitivi provenienti dal mercato internazionale – affronterà il tema delle leve necessarie al mantenimento e allo sviluppo del pluralismo dell’offerta, dell’accesso ai contenuti e alla loro distribuzione, messi in discussione o compromessi proprio dalle trasformazioni in atto e dalla contrazione delle vendite.

Il 7 dicembre alle 10.30, sempre nella Sala Smeraldo, si parlerà, invece, degli interventi legislativi necessari ad un corretto e organico sviluppo del settore, e in particolare di quello della piccola e media editoria. Al centro dell’incontro “Da una legge all’altra”, ci sarà la nuova legge (la n.128/2011) intervenuta a regolare le campagne promozionali e a riformulare la regolamentazione del prezzo di vendita ai clienti finali. “E’ un intervento legislativo sufficiente in un Paese in cui il 55% della popolazione non legge nessun libro nel corso dell’anno?” Ne discuteranno Pietro Biancardi (Iperborea), Ilaria Bussoni (Derive&approdi editore), Enrico Iacometti (presidente Gruppo piccoli editori dell’AIE), Fabio Granata (vice-coordinatore nazionale di Fli), Ricardo Franco Levi (PD, Commissione cultura della Camera dei deputati).

Comments are closed.