Politica, MDC lancia petizione: contratti a progetto anche per i politici

In un era di “lavori a progetto” e ottimizzazione dei costi, il Movimento Difesa del Cittadino lancia una petizione per estendere il contratto a progetto anche ai politici eletti, con una clausola speciale: in caso di fallimento nel raggiungimento dell’obiettivo prefissato in campagna, niente stipendio. Al di là della provocazione, la proposta si pone concretamente l’obiettivo di salvaguardare l’interesse pubblico dei cittadini e aiutare la politica a ridurre i suoi sprechi.

“In tempo di crisi la mannaia dei tagli ha colpito tutti i settori, – scrive l’Associazione in una nota – mettendo in ginocchio famiglie e imprese. A farne le spese soprattutto l’ambito lavorativo che, di riflesso, ha ridotto la sua offerta, aumentato il tasso di precariato e il livello generale di disoccupazione che ha ormai raggiunto livelli record. Fermamente convinti che la crisi non sia un fattore che riguarda solo i cittadini alle prese con spese e imposte, vogliamo che anche i politici vestano i panni e le situazioni drammatiche della società che governano e dovrebbero rappresentare. Il precariato mette alla prova risorse e capacità, ci aspettiamo grandi prove da chi è chiamato a governare il Paese”. I cittadini possono firmare e sostenere la petizione collegandosi al sito http://www.activism.com/it_IT/petizione/contratti-a-progetto-per-i-politici/42695.

Comments are closed.