Poste Italiane è “rosa”: 74mila dipendenti donna

Alla vigilia della Festa della Donna, Poste Italiane rende noti i dati che la fanno un’azienda “rosa” per oltre la metà: sono 74 mila, infatti, le donne che lavorano in Poste Italiane, il 59% delle quale occupa un ruolo da dirigente mentre circa la metà (47%) del personale con funzione di quadro risulta essere donna. Questi i numeri che fanno di Poste Italiane una delle realtà con la più alta percentuale femminile in Italia; di queste il 56% ha meno di cinquant’anni, contro una media maschile del 44%.

Per quanto riguarda le direttrici di ufficio postale la percentuale di donne presenti è del 59%, con un’ottima percentuale al femminile nel Nord e Centro Italia: Emilia Romagna (80%), Valle D’Aosta (75%), Piemonte (76%), Friuli Venezia Giulia (71%), Liguria (68%), Toscana (68%), Trentino Alto Adige (65%) e Umbria (68%), Marche (65%), Veneto (63%) e Lombardia (62%). Al Centro-Sud e nelIe isole il numero di donne direttore supera la metà in Sardegna (52%), nel Molise (57%) e in Abruzzo (55%). Significativo anche in Lazio (51%), Basilicata (44%) e Calabria (43%). Diventa più bassa la percentuale in Campania (39%), Puglia (31%) e Sicilia (34%).

Comments are closed.